Home / News / The Night Siren – Il nuovo album di Steve Hackett

The Night Siren – Il nuovo album di Steve Hackett

the-night-siren-il-nuovo-album-di-steve-hackettUscirà il 24 marzo 2017, per InsideOut Music (Sony), The Night Siren, il nuovo album di Steve Hackett.

The Night Siren mostra le incredibili doti chitarristiche di Hackett, il quale condivide questa nuova esperienza con musicisti provenienti da diversi paesi, in una celebrazione della diversità multiculturale e dell’unità tra i popoli. Troviamo, quindi, cantanti provenienti da Israele, Palestina e Azerbaijan, e tantissimi suoni, dal sitar indiano all’oud Medio Orientale, passando per il charango peruviano.

E il titolo dell’album è un “campanello d’allarme”, l’avvertimento di una sirena che suona in questa epoca di conflitto e divisione. Steve Hackett è convinto che il mondo attuale abbia bisogno di maggior empatia e unità. Il coinvolgimento multietnico rientra in questa visione: mostrare come le persone possono essere riunite, anche dalle regioni lacerate dalla guerra.

Parlando del suo ultimo lavoro, Steve dice: “Questo ultimo lavoro rappresenta la vista a volo d’uccello del mondo effettuata dai un migrante musicale che ignora i confini e celebra la nostra comune origine con una unità di spirito, con musicisti, cantanti e strumenti provenienti da tutto il mondo, andando oltre le frontiere e i confini che spesso trattengono la marea. Ma, mentre la sirena notturna si lamenta, la musica vìola tutte le difese. Per citare Platone: Quando la musica cambia, le pareti della città tremano”.

Nell’album, oltre a Steve Hackett (chitarra e voce), troviamo: Roger King (tastiere e programmazione), Nad Sylvan (voce in Inca Terra), Rob Townsend (fiati), John Hackett (flauto), Amanda Lehmann (voce), Gary O’Toole (batteria) e Benedetto Fenner (tastiere e programmazione aggiuntivi). Inoltre, sono presenti i cantanti Kobi e Mira (israeliano e palestinese), Nick D’Virgilio (batteria) dagli Stati Uniti, Malik Mansurov (Tar) dall’Azerbaijan, Gulli Breim (batteria e percussioni) dall’Islanda, Christine Townsend (violino e viola), Dick Driver (contrabbasso), Troy Donockley (Celtic Uilleann) e Leslie Bennett (tastiere in The Gift).

Tracklist:

  1. Behind the Smoke
  2. Martian Sea
  3. Fifty Miles from the North Pole
  4. El Niño
  5. Other Side of the Wall
  6. Anything but Love
  7. Inca Terra
  8. In Another Life
  9. In the Skeleton Gallery
  10. West to East
  11. The Gift

Per maggiori info: Steve Hackett

Check Also

Atlas – L’Esordio discografico dei Verganti

Atlas – L’Esordio discografico dei Verganti

La band si chiama Verganti, concettualmente un gruppo di persone che “bacchettano” le persone con …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *