10 non ti lascerà nel fantacalcio – SOS Fanta



3 febbraio 2021 alle 20:15

In questa fase del fantacalcio, tra l’asta di riparazione e le permute, il titolari permanenti, quelli che non ti lasciano in dieci. Vediamo otto nomi utili tra quelli ancora in riproduzione, alcuni per l’asta e altri per il commercio.

📝 La guida all’asta di riparazione

Tomiyasu (Bologna)1800 minuti equivalgono a 1800 minuti. Non puoi fare a meno di lasciarlo perché è l’unico outfield con Glik che non ha perso un minuto. E se giocasse ancora come terzino, sarebbe anche un difensore importante per il fantacalcio in quanto può portare bonus. Non è gratuito, ma buono per il trading.

Danilo (Bologna) 1782 minuti sono 1800 minuti. Il compagno di Tomiyasu a Bologna, forse Danilo è libero. In questo caso, puoi utilizzare le ultime slot machine a basso costo. Non sta giocando bene perché ha una media di 5.45, ma Mihajlovic lo considera un leader e lo piazza comunque. Bene, ovviamente, solo come riserva per non rimanere al decimo trattino.

Samir (Udinese) 1677 minuti sono 1800 minuti. Come Danilo gioca ancora, ma a differenza di lui ha una media più alta di 5,97. Un detentore a basso costo di 6 fissi, puoi prendere l’asta di riparazione in difesa.

Messia (Crotone) 1785 minuti equivalgono a 1800 minuti. Uno dei pochi attaccanti ad essere un super titolare, ha sempre giocato e anche recuperato da un infortunio in pochissimo tempo. È tra i nomi dell’asta di riparazione, sicuramente una delle più “sicure” in termini di proprietà. Buono, però, anche per il commercio.

READ  Il Milan al secondo turno soffre, la Roma è d'accordo con il Braga

Biraghi (Fiorentina) 1625 minuti sono 1800 minuti. Già catturato praticamente in ogni campionato, è un nome per il commercio. Era iniziato molto bene, poi è caduto. Rimane comunque il titolare della Fiorentina, gioca ancora nel cinque a centrocampo: qualche bonus potrebbe arrivare di nuovo.

Tenditore (Inter) 1534 minuti sono 1800 minuti. Un nome di livello superiore, non è facile trovare titolari permanenti nei grandi nomi ma certamente lo è. Essenziale per Conte, non fa turnover perché l’Inter non ha la Champions: gioca sempre e lo fa bene, è un allenatore 6,5 che può essere preso in cambio.

Pereyra (Udinese) 1552 minuti sono 1800. Anche lui è un grande nome per il centrocampista, ha il vantaggio di essere un titolare regolare e di giocare abbastanza vicino alla porta. Ottimo nome per gli scambi (se per caso è gratis, prendilo subito): 2 gol, 4 assist e 6,72 di media.

Ionita (Benevento) 1641 minuti sono 1800 minuti. Dopo aver visto alcuni buoni nomi per gli scambi, chiudiamo con un vero detentore dell’asta di riparazione. Ionita è la classica scorta delle ultime slot, un low cost senza pretese che non ti lascia in dieci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *