2K Games colpiti da attacco informatico in cui è stato inviato malware tramite help desk – IT – News

L’editore 2K Games è stato vittima di un attacco informatico in cui gli hacker sono riusciti a entrare nell’help desk dell’azienda. Successivamente, le e-mail contenenti malware sarebbero state inviate ai giocatori tramite l’account dell’helpdesk.

L’attacco informatico è avvenuto il 20 settembre, dopodiché a seconda dell’azienda sono state inviate e-mail ai giocatori per conto dell’Helpdesk 2K contenenti un collegamento al presunto nuovo 2K Launcher. Pertanto, 2K Games ha chiuso per il momento il reparto di supporto. Tutte le e-mail recenti dell’helpdesk dovrebbero quindi essere considerate false. Per quanto ne sappiamo, nessun dato utente è stato rubato durante l’attacco informatico; sembra essere solo un account di supporto compromesso.

2K consiglia alle vittime di non aprire l’e-mail e il collegamento inviato lì. Se ciò è già accaduto, l’azienda consiglia di modificare tutte le password memorizzate nel browser, abilitando la verifica in due passaggi, utilizzando un programma antivirus e controllando che non siano state modificate le impostazioni e-mail.

Fuori BleepingIndagine al computer si scopre che il falso lanciatore nelle e-mail è in realtà il malware RedLine Stealer. Questo software viene comunemente utilizzato per rubare le credenziali archiviate localmente. In questo caso, il programma avrebbe cercato dati sensibili nei file di FileZilla, Discord, Steam e browser web, tra gli altri.

READ  Bestemmia: Buffon deferito alla Corte Nazionale Federale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.