8 giovani trovati morti per soffocamento alla festa di Capodanno

Morte per soffocamento a capodanno. Otto ragazzi, tra i 18 ei 20 anni, quattro ragazze e altrettanti ragazzi, avevano deciso di brindare in una casa di campagna vicino a Posusje, nel sud della Bosnia ed Erzegovina al confine con la Croazia. Ma stamattina, quando i parenti li hanno presi in braccio, perché non rispondevano al cellulare da ore, li hanno trovati tutti morti. Milan Galic, capo della Questura regionale, ha detto che, secondo i primi accertamenti, le morti dei giovani lo sarebbero state fumo da un generatore elettrico a gas. Sei delle otto vittime provenivano da Rakitno e due da Posusje. La polizia e la giustizia stanno indagando sulla tragedia. Gli otto corpi saranno trasportati a Mostar dove subiranno un’autopsia.

Il sindaco del comune di Posušje ha annunciato che il comune e la contea dell’Erzegovina occidentale tre giorni di lutto: venerdì, sabato e domenica. “E ‘una tragedia senza precedenti che ha colpito tutta la nostra regione – ha detto il sindaco – Non ho parole … Non riusciamo a riprenderci. Siamo con le famiglie delle vittime, perché tutto ciò di cui hanno bisogno, il comune non si tirerà indietro. Personalmente conosco alcune di queste famiglie, non so che altro dire ”.

I vicini hanno fatto la macabra scoperta questa mattina. Sei delle otto vittime provenivano da Rakitno e due da Posusje. La polizia e la giustizia stanno indagando sulla tragedia. Gli otto corpi saranno trasportati a Mostar dove subiranno un’autopsia.

READ  cosa c'è veramente dietro - Libero Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *