Adesso è Godinopoli: in Sardegna il grande colpo di Giulini. L’uruguaiano guida la difesa

Diego Godin è atterrato questo pomeriggio a Cagliari. Il difensore, arrivato dall’Inter, ha firmato il contratto che lo legherà al club sardo e si è messo subito a disposizione di Eusebio Di Francesco, dopo aver subito le visite mediche nelle ultime ore a Villa Stuart. Uno scatto da sogno per il club di Tommaso Giulini. Un rinforzo pesantissimo: il giocatore arriva dall’Inter dove non è riuscito a entrare in testa anche a causa del trio alle spalle di Antonio Conte. Con un quattro difensore, con Di Francesco in panchina, promette di tornare a comandare la difesa, come all’Atletico Madrid.

comunicato stampa Il Cagliari Calcio è lieto di annunciare di aver acquisito il diritto alla prestazione sportiva del calciatore Diego Godín dall’Inter: il forte difensore uruguaiano ha siglato un accordo che lo lega ai colori rossoblù fino al 30 giugno 2023.

Nato a Rosario il 16 febbraio 1986, ha iniziato la carriera tra le fila del Cerro e del Nacional di Montevideo, per poi trasferirsi al Villarreal a soli 21 anni: in tre stagioni 116 presenze e 4 gol tra competizioni nazionali e internazionali.

Nell’estate del 2010 il trasferimento all’Atletico Madrid dove, da protagonista, contribuirà a scrivere pagine appassionanti della storia del club biancorosso. Quasi un decennio ricco di successi e prodezze: con la maglia “Colchoneros” ha vinto il titolo di Campione di Spagna (2014), la Copa del Rey (2013), la Supercoppa di Spagna (2014); 2 Europa League (2012 e 2018), 3 Supercoppe europee (2010, 2012 e 2018). Ha vinto due volte l’accesso alla finale di Champions League, segnando anche quella giocata a Lisbona contro il Real Madrid. Lascerà l’Atletico dopo 389 partite e 27 gol per proseguire la carriera nell’Inter: con i nerazzurri la scorsa stagione ha segnato 36 partite, arrivando alla finale di Europa League, dove ha segnato un gol .

READ  Calciomercato Inter, scadenza Kante: l'alternativa è pronta

Capitano e punto di forza della nazionale uruguaiana, ha partecipato a tre edizioni dei Mondiali, compresa quella del 2010 che si è conclusa al quarto posto; in cinque della Coppa America, vinta nel 2011. In totale con Celeste, ha 135 gare e 8 gol.

Classe innata, spirito combattivo, voglia di vincere. Spiccate doti di leadership, un carisma accattivante: con Godín il Cagliari acquisisce un elemento di assoluto spessore internazionale, uno dei difensori centrali più forti, eccezionale nel gioco aereo, perentorio nei contrasti e nell’anticipazione, autentico regista del reparto posteriore.

Sardegna nel destino: “el Faraón”, che prosegue la lunga tradizione dei calciatori uruguaiani in rossoblù, è sposato con Sofia, figlia dell’amato ex centrocampista Pepe Herrera, nato a Cagliari.

Benvenuto in famiglia, Diego!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *