Aggiornamento firmware: Synology DSM 7.1.1-42962 – Computer – Download

Logo Synology (45 pixel)Synology ha rilasciato la versione finale di Disk Station Manager versione 7.1.1. Synology DSM è il software di gestione disponibile su vari nasprodotti aziendali. Le stazioni drive e rack offrono molto più del semplice spazio di archiviazione aggiuntivo. Ad esempio, è possibile installare pacchetti aggiuntivi per consentire al dispositivo di funzionare come media server, server Web, server di stampa o server di backup, ad esempio. Le possibilità sono illimitate.

Prima di poter installare la versione 7.1.1, deve essere presente almeno la versione 7.0. Inoltre, è adatto solo per i modelli NAS il cui numero di tipo termina con 13 o più. La versione 7.1 sarà anche l’ultimo aggiornamento per i modelli che terminano con 13, 14 o 15. Per altre condizioni e download diversi, vedere questa pagina. La versione 7.1.1 contiene principalmente correzioni di bug e aggiornamenti di sicurezza. Il log delle modifiche per questa versione è simile al seguente:

Note importanti

  • Da questa versione, la colonna del conteggio dei settori danneggiati non verrà visualizzata con le informazioni sul disco rigido. Gli utenti devono accedere a Informazioni sanitarie > Cronologia di ciascuna unità per visualizzare le informazioni complete sul settore danneggiato. Per determinare se i settori danneggiati influiscono sull’unità, verificare se nel tempo si verifica un aumento significativo del numero di settori danneggiati.
  • Adeguato il modo in cui il sistema calcola la durata stimata degli SSD M.2 NVMe per fornire una stima più accurata.
  • Il supporto per l’audio codificato AAC è diffuso su dispositivi finali come smartphone, tablet, computer e la maggior parte degli altri dispositivi di riproduzione multimediale. La necessità di transcodifica AAC per ottenere una migliore compatibilità è diminuita in modo significativo e sarà rimossa da DSM 7.1.1.
  • Surveillance Station deve essere aggiornato alla versione 9.0.1-7673 o successiva per essere compatibile con questo aggiornamento.

Cosa c’è di nuovo

  • Aggiunto supporto per i profili dei destinatari per le notifiche e-mail, consentendo agli utenti di aggiungere più indirizzi e-mail in ciascun profilo e personalizzare le regole del profilo.
  • Gli utenti possono ora abilitare l’impostazione della quota per le cartelle condivise che si trovano su volumi in cui è abilitata la deduplicazione dei dati.
  • Aggiunto supporto per array RAID con 16 e 20 dischi rigidi durante la creazione di gruppi RAID.
  • Supporta il controllo dello stato di autenticazione a 2 fattori degli account utente in Pannello di controllo > Utente e gruppo > Utenti.
  • Aggiunto supporto per SR-IOV sulle seguenti NIC Synology: E10G21-F2, E25G21-F2.

Problemi risolti

  • È stato risolto un problema per cui l’impostazione “Abilita modifica UID/GID” era disabilitata dopo aver modificato l’intervallo di tempo per l’aggiornamento dell’elenco utenti/gruppi su un client LDAP.
  • Risolte più vulnerabilità di sicurezza nelle utilità CIFS (CVE-2022-27239, CVE-2022-29869).
  • Risolto un problema di sicurezza relativo a OpenLDAP (CVE-2022-29155).
  • Risolto un problema di sicurezza relativo a cURL (CVE-2022-22576).
  • Risolta una vulnerabilità di sicurezza relativa a Zlib (CVE-2018-25032).
  • Risolto un problema di sicurezza relativo a Freetype (CVE-2022-27406).
  • Risolte più vulnerabilità di sicurezza 802.1X (CVE-2021-30004, CVE-2021-30266).
  • Risolte più vulnerabilità di sicurezza nella libreria GNU C (CVE-2021-43396, CVE-2022-23218, CVE-2022-23219).
  • Risolte diverse vulnerabilità di sicurezza relative a YAML-cpp (CVE-2018-20573, CVE-2018-20574, CVE-2019-6285).
  • Risolte diverse vulnerabilità di sicurezza del kernel Linux (CVE-2019-11477, CVE-2019-11478, CVE-2019-11479, CVE-2020-12770, CVE-2019-18282, CVE-2019-19527, CVE-2019 -19532, CVE -2019-19537, CVE-2021-0605, CVE-2021-3732, CVE-2021-3739, CVE-2021-3753, CVE-2021-4149, CVE-2021-4203, CVE-2021-20317 , CVE-2021 -20321, CVE-2021-20322, CVE-2021-29154, CVE-2021-29650, CVE-2021-34556, CVE-2021-35477, CVE-2021-39633, CVE-2021-39698, CVE -2021- 45868 , CVE-2022-0185, CVE-2022-0330, CVE-2022-0617, CVE-2022-0847, CVE-2022-1011, CVE-2022-1048, CVE-2022-1055, CVE-2022 -1353, CVE -2022-20008, CVE-2022-27666, CVE-2022-28893, CVE-2022-29582).
  • Aggiornato OpenSSL alla versione 1.1.1o per correggere diverse vulnerabilità di sicurezza (CVE-2022-1292, CVE-2021-3712, CVE-2022-0778).
  • Libarchive aggiornato alla versione 3.6.1 per correggere diverse vulnerabilità di sicurezza (CVE-2021-36976, CVE-2022-26280).
  • Mbed-TLS aggiornato alla versione 2.28 per correggere più vulnerabilità di sicurezza (CVE-2021-44732, CVE-2021-45450, CVE-2021-43666).
  • Python aggiornato alla versione 3.8.12 per correggere più vulnerabilità di sicurezza (CVE-2021-3733, CVE-2021-3737, CVE-2022-0391).
  • Aggiornato Redis alla versione 6.2.7 per correggere più vulnerabilità di sicurezza (CVE-2022-24735, CVE-2022-24736).
  • DHCP ISC aggiornato alla versione 4.4.3 per correggere una vulnerabilità di sicurezza (CVE-2021-25217).


READ  Recensione di Microsoft Surface Laptop Studio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *