Al via il processo per l’attentato terroristico di Bruxelles con la sessione preparatoria |  ADESSO

Al via il processo per l’attentato terroristico di Bruxelles con la sessione preparatoria | ADESSO

Il processo sugli attentati terroristici del 22 marzo 2016 alla stazione di Maalbeek e all’aeroporto di Bruxelles inizierà lunedì con una sessione preparatoria. L’elenco dei testimoni da chiamare sarà pubblicato oggi. È inoltre necessario specificare quali vittime vogliono parlare.

Il processo vero e proprio inizierà giovedì 13 ottobre e dovrebbe durare da sei a nove mesi. La giuria sarà selezionata il 10 ottobre.

Il 22 marzo 2016 sono stati perpetrati attacchi terroristici all’aeroporto e alla stazione della metropolitana di Bruxelles. 32 persone sono state uccise e circa 340 persone sono rimaste ferite.

Il governo fiammingo aveva precedentemente stanziato quasi 1,3 milioni di euro per reclutare 25 cosiddetti assistenti legali. Devono assistere le vittime durante il processo. Per le vittime è inoltre disponibile una linea telefonica speciale.

Il sospettato più famoso è Salah Abdeslam. Questo francese di origine belga è l’unico autore rimasto degli attentati del novembre 2015 a Parigi, commessi quattro mesi prima degli attentati di Bruxelles.

Anche Mohamed Abrini deve comparire davanti alla giuria popolare. È “l’uomo con il cappello” fuggito dopo l’attacco all’aeroporto di Bruxelles, dopo che la sua bomba non è esplosa. Abrini è stato anche implicato negli attacchi di Parigi.

READ  Covid, nuovo blocco di tre settimane in Israele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *