Anche un dipendente maltrattato è morto nella rapina a Javaweg

Anche un dipendente maltrattato è morto nella rapina a Javaweg

Il dipendente della il 7 gennaio l’appaltatore John VasildaSandro Kisoenkoemar (nella foto), 44 anni, è recentemente morto in ospedale per le ferite riportate.

Durante la rapina al negozio, il sordo Sandro è stato duramente picchiato dal sospetto Dean L. e trovato privo di sensi. Ha subito lesioni facciali ed è stato trasportato in condizioni critiche al pronto soccorso dell’ospedale universitario di Paramaribo, dove è morto quasi una settimana dopo.

La sorella di Sandro ha informato la redazione che deve aver appreso dai social che anche suo fratello era stato vittima del furto. La polizia non ha detto nulla sulla morte di suo fratello, che nel frattempo è stato cremato.

Dopo la rapina, il sospetto Dean L., anche lui vicino di casa dell’appaltatore, è stato trovato dalla polizia a casa sua. Quando se ne rese conto, tentò il suicidio sparandosi con un fucile.

Dean L. è ancora in cura in ospedale. Il suo movente non è ancora chiaro. L’inchiesta è in pieno svolgimento.


READ  I complessi di Trump | L'HuffPost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *