Appartamento svedese venduto con residente deceduto ancora al suo interno

Appartamento svedese venduto con residente deceduto ancora al suo interno

Notizie ONS

L’acquisto di un appartamento abbandonato in Svezia ha portato una macabra sorpresa al nuovo proprietario: l’ex proprietario. Non solo l’anziano residente sembrava essere morto nella sua casa da anni, ma è anche mancato durante la valutazione e le visite all’appartamento.

La casa di Göteborg è stata messa in vendita a maggio dopo che il residente non ha pagato i conti. L’ufficiale giudiziario ha offerto l’appartamento nelle condizioni in cui è stato trovato, secondo i media svedesi, disseminato di spazzatura e puzzolente di spazzatura.

Il corpo della banda del precedente proprietario non è stato scoperto fino a settimane dopo l’acquisto a giugno. Il residente, un ottuagenario, sarebbe morto da almeno due anni, secondo la polizia. I suoi resti presumibilmente mummificati erano in parte nascosti sotto un letto.

non guardarti intorno

La figlia dell’uomo dice di essersi allontanata da suo padre da anni. Eppure è sbalordita dal fatto che l’appartamento non sia stato perquisito adeguatamente e l’ufficiale giudiziario non abbia contattato la famiglia per scoprire dove fosse stato l’ex residente. Rivuole anche i suoi effetti personali.

Un portavoce del fiduciario del governo che ha venduto l’appartamento ha affermato che per motivi di privacy la proprietà degli ex residenti non è stata perquisita in modo approfondito e quindi il corpo è mancato. Secondo lei, avvicinarsi ai parenti non fa parte del protocollo.

Aggiunge inoltre che è più comune che il precedente proprietario venga trovato morto nelle vendite di preclusione.

READ  Migranti, Ong in soccorso della nave di Banksy. Sos da Lampedusa: "Un morto a bordo, aiutaci"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *