Apple smette di supportare i nuovi piani SIM Apple su iPad – IT Pro – Novità

A partire dal 1 ottobre, Apple non supporterà più le nuove attivazioni del piano dati per iPad tramite Apple SIM. Il servizio ha consentito agli utenti di acquistare abbonamenti da alcuni provider attivando una sorta di connessione e-SIM tramite la scheda SIM fornita da Apple.

L’iPad Air 2, mini 3 e 4, iPad 5, iPad 6 e il primo iPad Pro da 12,9″, tra gli altri, erano dotati di una scheda SIM Apple. L’iPad Pro da 12,9″ di seconda generazione e l’iPad Pro da 9,7″ e 10,5″ è arrivato con una scheda SIM Apple integrata. Tutti questi modelli quindi non consentono più di attivare un abbonamento dati tramite la SIM di Apple Apple su una pagina di supporto avvistato da MacRumors. Gli utenti possono comunque utilizzare una e-SIM o una scheda SIM fisica del provider. Per gli abbonamenti esistenti precedentemente attivati ​​tramite Apple SIM non cambia nulla.

In precedenza, gli iPad che supportavano una connessione cellulare erano dotati di una scheda SIM Apple “vuota”, che poteva quindi essere utilizzata per attivare un abbonamento con determinati operatori. Questo principio è molto simile a quello che oggi viene chiamato e-SIM, in cui una scheda SIM interna può stabilire connessioni con diversi provider. Secondo Apple questa funzione era particolarmente utile per gli utenti che desideravano utilizzare temporaneamente un altro abbonamento all’estero.

Per inciso, tutti gli iPad abilitati per cellulari lanciati dal 2018 in poi hanno il supporto e-SIM standard; ad esempio, gli abbonamenti dati possono essere attivati ​​interamente in digitale. Il processo di attivazione varia in base al vettore; a volte è necessaria un’app ea volte puoi codice QR da scansionare ma questi nuovi iPad non richiedono più necessariamente una scheda SIM fisica.

READ  CD Projekt RED annuncia l'uscita dell'originale The Witcher Remake su Unreal Engine 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *