Attacco fallito contro un tribunale a Paramaribo, la capitale del Suriname |  All’estero

Attacco fallito contro un tribunale a Paramaribo, la capitale del Suriname | All’estero

Un tribunale di Paramaribo, la capitale del Suriname, è stato ucciso venerdì sera. Anche le granate sono state lanciate contro l’edificio, inclusa una granata anticarro. Non se ne sono andati. Il vicepresidente parla di un attacco. Nessuno è rimasto ferito, riferiscono i media surinamesi.

L’edificio del giudice del tribunale subdistrettuale si trova vicino all’ambasciata olandese a Paramaribo. Intorno alle 22:30, gli autori, presumibilmente due uomini, sono arrivati ​​all’edificio su un motorino. La persona nella parte posteriore è scesa, ha gettato una borsa contenente l’esplosivo oltre una recinzione e ha sparato contro l’edificio. I filmati delle telecamere a circuito chiuso mostrano i due aggressori che poi se ne sono andati.

Un agente di polizia e una guardia giurata erano presenti nell’edificio al momento della sparatoria. Sono usciti per vedere esattamente cosa stava succedendo. Nessuno è rimasto ferito.

I sospetti non sono ancora stati arrestati. Non si sa perché abbiano cercato di far saltare in aria l’edificio.

Il vicepresidente Ronnie Brunswijk ha parlato di un attacco sabato in una conferenza stampa inserita. Anche il ministro della Giustizia Kenneth Amoksi ha affermato che si tratta di un attacco allo stato di diritto e al sistema giudiziario. Ha detto che è stato un “atto di intimidazione”.

Il governo ha annunciato ulteriori misure di sicurezza. Tra l’altro, verrà aumentata la visibilità della polizia e dell’esercito.

READ  l'eruzione ricopre l'isola di cenere, silenzio dal giorno dello tsunami

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *