Bandiere gialle ufficiali: tutte tranne Mazepin e Latifi – F1 Piloti – Formula 1

La Direzione di Gara del Gran Premio d’Austria ha finalmente preso una decisione in merito alla situazione degli otto piloti “incriminati” al termine della gara per il nessun rallentamento sotto doppia bandiera gialla. L’episodio riguarda l’ultimo giro del Gran Premio, quando furono esposte delle bandiere indicanti il ​​pericolo in pista dopo l’incidente nel tratto tra la curva 4 e la curva 5 tra l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e l’Aston Martin di Sebastian Vettel. Sainz, Perez, Ricciardo, Leclerc, Gasly, Giovinazzi, Latifi e Mazepin si sono trovati nel mirino della direzione gara.

I primi sei sono stati tutti assolti con la stessa “formula”. “I commissari – si legge nei documenti ufficiali – riconosciuto che il pilota aveva agito in modo appropriato nelle aree in cui era stata sventolata la doppia bandiera gialla“. Invece, sono stati puniti Nicolas latifi e Il labirinto di Nikita. Per entrambi i piloti è stata inflitta una penalità di 30 secondi sul tempo finale di gara. Inoltre, anche tre punti di penalità sulle rispettive patenti. Una decisione che però non cambia realmente la classifica finale della gara, né le classifiche in zona punti, tutte confermate.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI

READ  Milan: è fatto per l'acquisto di Rebic, l'annuncio nelle prossime ore. Andrè Silva all'Eintracht | Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *