Basket Quarters Sassari pareggia con Venezia

La Dinamo ha pareggiato la serie grazie alla buona prestazione della lituana, autrice di 25 punti. Giovedì la sfida decisiva a Mestre. Chi vince sabato sfiderà il Milan

Ci crede ancora Sassari, dopo una gara ricca di cambi d’inerzia, gli uomini di Pozzecco trovano la vittoria grazie al duo Bendzius-Spissu e portano la serie in pareggio. Giovedì quinto decisivo a Mestre: quello che vince da sabato sfida il Milan in semifinale.

Il razzo parte

Prima parte di partita equilibrata ma con due lati completamente opposti, Sassari è praticamente perfetto dopo il pallone a due mani, resiste a tutti i cambi difensivi, rimescola l’attacco veneziano e colpisce dalla distanza, con Bendzius sugli scudi, a tal punto da se colpire anche il +17; Reyer tocca il fondo e sale con veemenza, De Raffaele trova l’equilibrio difensivo con Mazzola e Casarin, mentre Daye e Jerrells si occupano dell’attacco, un insieme di fattori che permette alla laguna di invertire l’inerzia e chiudere sul + 4 nel primo semestre. della gara. Dopo la lunga pausa Venezia approfitta del lavoro sporco di Vidmar, al rientro dopo una lunga assenza, e di Chappell, protagonista della pausa che vale +12; Sassari trova però il miglior Gentil, precedentemente condizionato dai guasti, che riesce con Spissu a cambiare ancora una volta il ritmo e l’inerzia del match, al punto da ridurre la partita al pareggio entro 30 ‘. La gara si decide dopo la metà dell’ultimo quarto, Bendzius e Spissu sono i protagonisti del break che vale +7, Venezia prova a reagire ma deve anche guardare il tempo, cattivo consigliere che porta ad una serie di attacchi Errori, mentre Sassari è chirurgico con il suo gioco sardo, che lo trascina fino a +13. Gli ultimi possedimenti vedono Sassari allungare nuovamente con Gentile e chiudere la gara: 86-73 il finale.

READ  Teodosico predica al Forum, l'Olimpia si sgonfia

Sassari Bendzius 25, spesso 20, Katic 13
Venezia
Jerrells 14, Watt 13, Chappell
11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *