Campionati Europei di Nuoto: Paltrinieri-Detti è argento e bronzo negli 800

A Budapest i due italiani non hanno resistito alla cavalcata dell’ucraino Romanchuk. Martinenghi bronzo nei 50 rana

Dal nostro inviato Stefano Arcobelli

Greg e Gabri

Non c’è doppietta oro-argento a Londra 2016 ma Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti si ritrovano sul podio con un argento e un bronzo nell’800 stile libero agli Europei. Entrambe battute dall’ucraina Misha Romanchuk, difensore del portiere del Glasgow 2018. Una gara intensa e agguerrita, preludio alla finale olimpica di Tokyo, dove esordiranno gli 800. La pausa si è conclusa a 200 metri con Romanchuk che ha superato 2’54 “37, Greg secondo in 1’54” 36 e Gabri 1’54 “47 terzo. Ma Greg ha preso il comando a 300 in 2’52” 77 con il terzo giocatore da Livorno a 2’53 “42.

La metà che cambia tutto

A metà gara, l’olimpionico sale davanti a 3’51 “10, seguito da Misha 3’51” 74 e Gabri 3’52 “51. Anche Paltrinieri allunga a 500 metri in 4’49” 44, Gabri fatica a tenere al passo con i primi due (4’51 “57) che vede avanzare il norvegese Christiansen. A 700 metri è Romanchuk che appare recuperando da Gabri davanti (6’46” 08) nella penultima curva. L’ucraino infatti va a 750 metri 7’14 “91 contro 7’15” 14. E sarà lo stesso durante il tocco finale dell’800: oro a Romanchuk 7’42 “61, argento a Paltrinieri 7’43” 62, bronzo a Detti 7’46 “10.

Martinenghi in bronzo

Nicolò Martinenghi rompe finalmente il ghiaccio e conquista la sua prima medaglia europea assoluta: una medaglia di bronzo in 26 “68 nei 50 rana vinta dall’olimpionico britannico Adam Peaty con il primo tempo dell’anno in 26″ 21, argento bielorusso Ilya Shymanich in 26 ” 15. Con il 26 “49 Martinenghi avrebbe conquistato la medaglia d’argento. Ottavo posto per Alessandro Pinzuti in 27” 54 (27 “16 in semifinale). Medaglia d’oro dei 100 slm dell’olandese Femke Heemskerk in 53.55: l’olandese del 1987 batte la francese Marie Wattel 53.32 e la britannica Anna Hopkin 53.43, quarto posto per un centesimo per la biolimpica Femke Heemskerk in 53.44. Margherita Panziera è prima nella semifinale dei 200 dorso e domani parte per confermarsi regina d’Europa dopo la medaglia d’argento nei 100: per gli azzurri 2’07 “61 davanti all’austriaca Grabowski 2’08” 60 e alla rumena Burian 2’08 “89.

READ  le versioni di Conte e Chiellini

Altri risultati

Doppio ingresso in finale per gli Azzurri nei 50 stile libero: Alessandro Miressi e Lorenzo Zazzeri si toccano a braccetto con il sesto tempo in 21 “86, nella semifinale dominata dal greco Gkolomeev 21” 60 sul francese L’olimpionico Florent Manaudou 21 “67, terzo il finlandese Liukkonen 21” 72. Federico Burdisso in 51 “86 è ottavo e nella finale dei 100 farfalla addomesticato con il record di campionato in 50” 62 dall’ungherese Kristof Milak, lanciato verso l’oro che nel 2018 a Glasgow apparteneva all’azzurro Piero Codia, ora 11 ° su 51 “86. Nella semifinale dei 50 farfalla femminili, Elena Di Liddo è 12 ° più veloce ed eliminata in 26” 23. La più veloce è stata la francese Mélanie Henique in 25 ”53.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *