Benzina al di sopra di 2,7 euro sulla A8, richiesto intervento Gdf – Cronaca – Agenzia ANSA

Benzina al di sopra di 2,7 euro sulla A8, richiesto intervento Gdf – Cronaca – Agenzia ANSA

L’associazione dei consumatori Assoutenti ha deciso di prendere una posizione forte sulla questione della benzina venduta a prezzi esorbitanti. Nello specifico, Assoutenti presenterà una segnalazione alla Guardia di Finanzia riguardo al caso della benzina venduta a 2,722 euro al litro.

La cosa che lascia perplessi gli esperti di Assoutenti è come sia possibile praticare un prezzo così alto per un litro di benzina in modalità self-service. Secondo il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi, un pieno ad un’auto media costerebbe la spropositata cifra di 136,1 euro. Un importo che è considerato molto elevato e che certamente incide pesantemente sul bilancio dei consumatori.

Una ulteriore analisi effettuata da Assoutenti ha rivelato che il distributore incriminato applica prezzi più alti del 35% rispetto alla media autostradale. Questo dato lascia presupporre che potrebbero esserci dei comportamenti poco trasparenti da parte dell’azienda nel settore distributivo.

La situazione sta suscitando grande preoccupazione tra i consumatori e per questa ragione la Guardia di Finanza si è impegnata ad analizzare accuratamente il caso. Saranno, infatti, gli inquirenti a verificare se ci siano possibili violazioni alle normative vigenti e ad intervenire di conseguenza.

L’associazione Assoutenti, nel frattempo, continuerà a monitorare attentamente la vicenda e a tutelare gli interessi dei consumatori italiani. La speranza è che vi siano soluzioni immediate ed efficaci e che tali comportamenti poco etici non si ripetano in futuro. Gli automobilisti, nel frattempo, sono inviati a prestare attenzione e segnalare eventuali situazioni sospette.

READ  Hämëlin Prog: Nagel, linflazione si sta riducendo, tassi vicini allobiettivo - Il Sole 24 ORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *