Berrettini-Djokovic a Wimbledon, Italia-Inghilterra a Euro 2020: doppia finale

Matteo Berrettini nella finale di Wimbledon contro Novak Djokovic. L’Italia di Roberto Mancini a Wembley contro l’Inghilterra nella finale di Euro 2020. A Londra lo sport italiano vive una domenica speciale, con la speranza di incidere la data dell’11 luglio 2021 nella storia del tennis e del calcio italiano. A Wimbledon, sull’All England Club Centre Court, Berrettini punta a coronare un torneo da sogno. Il 25enne romano, primo tennista italiano a raggiungere la finale del London Slam, sfida il numero 1 del mondo alle 15. Djokovic punta al terzo titolo consecutivo e al sesto assoluto sull’erba londinese. Il campione serbo gioca la 30° finale di un torneo del Grande Slam, ha vinto 19 titoli importanti: tanti numeri che confermano il suo status di favorito.


Leggi anche

Berrettini arriva però all’epilogo del torneo dopo un mese di sogni. Ha trionfato al Queen’s, partendo da Wimbledon, e ha mostrato il suo miglior tennis tra i quarti di finale e le semifinali. Ha perso entrambe le partite dirette con Djokovic, l’ultima sulla terra battuta al Roland Garros, ma non ha mai incrociato ‘Nole’ sull’erba. “Giornata intensa”, ha scritto su Instagram in preparazione alla “domenica speciale”. “Sono felice e orgoglioso di poter rappresentare l’Italia nell’arena tennistica più storica del mondo”, ha detto, preparandosi anche alla consegna alla nazionale di calcio. “Voglio fare un in bocca al lupo a coach @mrmancini10 e a tutti i ragazzi @azzurri che scenderanno in campo”, aggiunge.

Alle 21, a una ventina di km da Wimbledon, si svolge l’atto finale di Euro 2020. A Wembley l’Italia affronta i padroni di casa del titolo continentale. Il sogno delle nuove “notti magiche” azzurre, a 15 anni dal trionfo mondiale del 2006, contro lo slogan “torna a casa” dei Tre Leoni, che cercano un trionfo assente da oltre mezzo secolo, dal Mondiale del 1966 giocato in casa. “Abbiamo superato un percorso disseminato di difficoltà e con tanto impegno. Speriamo di divertirci altri 90′ e poi andare in vacanza: serve un ultimo sforzo”, ha detto Mister Mancini.

READ  Bologna-Inter, ventesimo gol per Lukaku. È nella storia del club

“Dobbiamo essere calmi sapendo che sarà una partita difficile per molte ragioni, dobbiamo essere concentrati sul nostro gioco”, ha detto. Allo stadio i tifosi italiani saranno nettamente in minoranza. “Speriamo di avere loro notizie prima o poi. Abbiamo altro a cui pensare durante la partita”, ha detto. “Avremo bisogno di cuore caldo e mente fredda”, ha detto il capitano Giorgio Chiellini. “Giochi come questo potrebbero non ripetersi nella carriera di un calciatore, è un’occasione per giocarli. Siamo tutti consapevoli dell’importanza del gioco. L’avventatezza e un pizzico di follia ci hanno permesso di arrivare qui e avremo per essere abituato a farci vincere questa coppa”, aggiunge.

Dall’altra parte della barricata, un intero Paese spinge alla selezione. Le immagini dell’allenatore dell’Inghilterra scortato da migliaia di persone segnano gli animi. “Siamo qui per vincere. Per la coppa. Siamo arrivati ​​alla finale rappresentando nel migliore dei modi l’Inghilterra. E ora, dopo quello che hanno fatto i ragazzi, l’obiettivo è uno solo: la coppa” afferma coach Gareth Southgate. Esulta anche la regina Elisabetta, che ha inviato un messaggio al commissario tecnico: “Spero che la storia ricorderà non solo il tuo successo, ma anche il tuo spirito, la tua dedizione e il tuo orgoglio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *