Berrettini nella finale di Belgrado, oggi la sfida del superman Karatsev

Non è ancora il Berrettini delle giornate migliori e il passaggio a vuoto nel secondo set contro il giapponese Taro Daniel lo dimostra. Ma questo è stato più che sufficiente per raggiungere la finale dell’ATP 250 a Belgrado, come previsto. Solo che, contrariamente alle previsioni in questo caso, non giocherà contro Novak Djokovic, ma contro il suo “boia”, Aslan Karatsev.

Berrettini batte Daniel 6-1, 6-7, 6-0

Il punteggio spiega bene quello che è successo in campo: nel primo e nel terzo set, quando Matteo ha giocato al massimo, non c’è stata partita. Nella ripresa, invece, c’è stato un calo inaspettato: quando l’italiano ha portato 5-3 e servito, il giapponese ha rotto, poi è riuscito a vincere il tie-break 7-5.

Per Berrettini è comunque un grande torneo, ancora alle prese con il periodo di rodaggio al rientro dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per due mesi: dopo aver battuto Cecchinato, Krajinovic e Daniel, ora passerà a s ‘occupare. di russo.

Karatsev e non Djokovic per la finale

Come detto, dopo una partita letteralmente folle contro Novak Djokovic, in cui è riuscito a cancellare fino a 23 break point contro il serbo, Aslan Karatsev sfiderà Matteo Berrettini. Nonostante il russo sia il numero 3 e il 25enne romano sia il numero 2, vorremmo dire che sarà Karatsev, visto quello che ha fatto ieri sera partendo leggermente da favorito.

Non ci sono precedenti tra i due. L’orario di inizio della partita è previsto per le ore 17:00. La partita sarà trasmessa in diretta esclusiva su Super Tennis, canale 64 del digitale terrestre.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato su tutto ciò che ruota intorno al mondo del tennis, seguici sul nostro pagina Facebook e sul nostro Profilo Instagram, iscriviti al nostro Stringa di telegramma O iscriviti a Manic Monday, la newsletter settimanale di Tennis Fever. Tutto è gratis e … ne vale la pena!

>>> Guida: Le 10 migliori ciaspole del 2021, per tutti i livelli e le età

READ  Eurolega, Ettore Messina e Milan nelle Final Four: "Gran Gol"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *