Cagliari all’inferno e ritorno: 4-3 in extremis contro il Parma

I rossoblù proseguono per tutta la partita poi annullano il risultato con Pereiro e Cerri nei minuti di recupero

CAGLIARI. Incredibile 4-3 per il Cagliari al termine di una partita spaventosa. Con la squadra in calo prima 2-0 poi 3-1. D’altronde, con il tempo trascorso, sul 3-2 per i ducali, ecco i gol di Pereiro e Cerri che ribaltano il risultato. Tre punti straordinari al termine di una partita in cui i rossoblù avevano sempre rincorso e addirittura giocato malissimo. Al di là della sbornia del successo, i rossoblù devono cambiare rotta, altrimenti non si evita la retrocessione.

Gli spareggi per il Cagliari erano iniziati male. Il Parma si porta in vantaggio al 6 ° con un tiro di Pezzella da fuori area su sviluppo di un calcio d’angolo. Il Cagliari in apnea dà il primo segnale di recupero al 12 ‘, quando Nainggolan spara al limite Nandez che tira a destra ma sbaglia il gol. Al 18 ‘tocca a Marin scaldare le mani di Sepe con un estremo destro. Il Parma non guarda e al 23 ‘c’è un altro tiro, in area, di Pezzella su cui stavolta il vice-Cragno Vicario respinge.

Al 25 ‘cross di Zappa, Pezzella tocca con il gomito accompagnando il pallone con il movimento. L’arbitro prima dà il rigore, poi cambia idea, dopo il richiamo del Var. Una scossa per il Cagliari che dall’eventuale 1-1 subito al 31 ‘dal raddoppio del Parma di Kucka smarcato in area. I rossoblù finalmente sbattono al 40 ‘quando su cross di Carboni dalla sinistra, Pavoletti si stacca in area e mette dentro il pallone 1-2. Al 47 ‘poi c’è un bel tiro di Duncan che si perde sul fondo.

READ  Più tempo all'appello per il Napoli: Grassani arricchirà la tesi difensiva con altri elementi
Obiettivo Marin di 2-3

Al 5 ‘della ripresa il Cagliari centra il 2-2 con un’azione alla destra di Nainggolan e conclusione su rimbalzo di Marin che chiude con un baffo a lato della porta di Sepe. Un lampo subito spento dal Parma che al 15 ‘torna oltre la doppietta con Man che colpisce Vicario, non senza colpe, da fuori area. Entrano al 21 ‘Pereiro e Simeone per Rugani e Duncan. È il gesto di disperazione di coach Semplici cercare di raddrizzare una partita ormai compromessa. Un minuto dopo c’è Marin che centra il gap dal limite e il punteggio cambia ancora: 2-3. Al 23 ‘cross di Godin e Joao Pedro di testa vicino al bersaglio coi baffi. Al 26 ‘Kurtic mangia un gol segnato a due metri di distanza. Al 35 ‘Nainggolan riprova a giocare la carica, corre sulla destra poi passa al centro, dove Pavoletti sputa di testa ma manda palla.

Poi un attacco continuo, molto confuso culminato al 46 ‘con un superbo gol di Pereiro. 3-3? Ma non per un’idea: al 49 ‘ecco infatti Cerri buttato nella mischia all’ultimo minuto che ricorda con la testa di aver fatto tanta magia contro la Samp a fine 2019: il cross spazzolato è di Pereiro. Capo del grande uomo del Cagliari e goooooool. 4-3 e si ricomincia.

Cagliari (3-5-2): Vicario, Rugani (20 ‘st Pereiro), Godin, Carboni; Zappa (14 ‘st Lykogiannis), Marin, Duncan (20’ st Simeone), Nainggolan, Nandez (42 ‘st Cerri), JoÒo Pedro, Pavoletti. (1 Aresti, 34 Ciocci, 40 Walukiewicz, 16 Calabresi, 23 Ceppitelli, 15 Klavan, 3 Tripaldelli, 19 Asamoah, 14 Deiola, 27 Cerri). Quello semplice.

READ  PALERMO - TURRIS PER GIOCARE

Parma (4-3-3): Sepe, Laurini (15 ‘st Busi) Bani, Osorio, Pezzella (32’ st Dierckx) Grassi, Brugman, Kurtic; Maschile (27 ‘Valenti) Cornelius (27 Pellè), Kucka (1’ St Mihaila) (21 Colombi, 22 Bruno Alves, 37 Camara, 19 Sohm, 35 Traorè, 32 Brunetta, 27 Gervinho). Allenatore: D’Aversa

Arbitro: Valeri di Roma.

Reti: al punto 6 ‘Pezzella, 31’ Kucka, 40 ‘Pavoletti; al st 15 ‘Male, 21’ Sailor, 46 ‘Pereiro, 49’ Cerri.

Da notare. Angoli: 5-0 per il Parma. Tempo di sosta: 2 ‘e 8’. Prenotazioni: Pezzella, Marin, Duncan, Kurtic, Nandez, Nainggolan per antigioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *