Capo Cia: “La Cina userà la forza contro Taiwan”

Capo Cia: “La Cina userà la forza contro Taiwan”

Internazionale21 lug ’22 12:12Aggiornato il 22 luglio 22 10:27Autore: Marc van Harreveld

La Cina sembra determinata a usare la forza contro Taiwan. Lo ha detto il direttore della CIA Bill Burns durante un vertice sulla sicurezza ad Aspen, in Colorado. Secondo Burns, la Cina ha imparato una lezione importante dall’avventura di Putin in Ucraina: per una vittoria rapida e decisiva è necessaria la superiorità militare.

William Burns, Direttore della CIA
William Burns, Direttore della CIA (ANP / SIPA Stati Uniti / Graeme Sloan)

Burns ha rilasciato le sue dichiarazioni durante il Foro di sicurezza di Aspen in Colorado. Ha detto che la Cina era “preoccupata” per la guerra di cinque mesi della Russia in Ucraina, che ha definito un “fallimento strategico” per il presidente Putin. Secondo Burns, la domanda per i cinesi non è più se, ma quando e come invaderanno Taiwan. Su quest’ultimo punto, Burns è chiaro: “Sospetto che la leadership e l’esercito cinese stiano imparando da questo che devi raccogliere un potere schiacciante se vuoi considerarlo in futuro”.

La determinazione di Xi

Burns ha anche avvertito: “Non sottovaluterei la determinazione del presidente Xi ad affermare il controllo cinese su Taiwan”. L’oratore prima di Bruns era l’ambasciatore cinese presso la Qin Gang degli Stati Uniti. Secondo Gang, Pechino favorisce ancora la “riunificazione pacifica” della Cina con quella che la Cina vede come una provincia rinnegata, nonostante accusi gli Stati Uniti di sostenere la ricerca dell’indipendenza di Taiwan. “Solo aderendo rigorosamente alla politica della Cina unica, unendo le mani per frenare e opporsi all’indipendenza di Taiwan, possiamo ottenere una riunificazione pacifica”.

READ  "Alzalo", le sputa in faccia e gli strappa un occhio - Libero Quotidiano

Tensioni crescenti

Le tensioni tra Pechino e Washington sono recentemente aumentate su una serie di questioni come il commercio e Taiwan. Gli americani hanno anche fatto arrabbiare Pechino quando è stato annunciato la scorsa settimana che la presidente della Camera Nancy Pelosi aveva in programma di visitare Taiwan il mese prossimo. E la notizia che il cacciatorpediniere americano USS Benfold è passato attraverso lo Stretto di Taiwan ha aggiunto benzina al fuoco.

Leggi anche | La visita di Pelosi potrebbe portare a un conflitto armato tra Stati Uniti e Cina

Interviste presidenziali

Pechino ha minacciato “misure forti” se Pelosi dovesse partire comunque, mentre il presidente Joe Biden mercoledì ha espresso dubbi sul proseguimento del suo viaggio. “Non credo che i militari pensino che sia una buona idea in questo momento, ma non so quale sia il suo stato”, ha detto Biden, annunciando un incontro con il presidente Xi Jinping. “Penso che parlerò con il presidente Xi nei prossimi dieci giorni”, ha detto Biden ai giornalisti al suo ritorno dal Massachusetts.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *