C’è un tentativo di colpo di stato in Guinea

In Guinea, piccolo Paese dell’Africa occidentale, è in corso da questa mattina un tentativo di colpo di stato da parte dell’esercito. Questo è stato riportato da varie fonti locali e siti web che si occupano di Africa, compresa la recensione Giovane Africa. Da diverse ore circolano sui social foto e video del presidente del Paese, Alpha Condé, 83 anni, circondato dai soldati di una forza di sicurezza speciale, lo Special Forces Group (GPS). Il capo del corpo, Mamady Doumbouya, è già apparso sulla televisione nazionale per dichiarare lo scioglimento del governo e di altri organi eletti.

Al momento non è chiaro se altri elementi dello stato guineano o dell’apparato militare stiano tentando di affrontare il tentato colpo di stato. Prima del messaggio televisivo di Doumbouya, sui social network erano circolati diversi video che mostravano edifici governativi nella capitale Conakry in fiamme e soldati per le strade. Questa mattina, una fonte militare di Reuters Egli ha detto che il ponte che collegava il distretto istituzionale di Conakry era stato chiuso e presidiato dai militari.

La Guinea è un Paese abbastanza instabile politicamente e militarmente, e non è la prima volta che Condé – eletto per un terzo mandato a ottobre, nonostante fino a poco tempo fa la Costituzione prevedesse un limite di due – subisce un tentativo di colpo di stato.

Al Jazeera lui fa notare che il tentativo di colpo di stato è avvenuto circa una settimana dopo che il parlamento guineano ha approvato un aumento del bilancio nazionale per le spese parlamentari e presidenziali, nonché una riduzione dei fondi per le forze dell’ordine come la polizia e l’esercito.

READ  Il presidente francese Emmanuel Macron ha riconosciuto la responsabilità della Francia per il genocidio in Ruanda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *