Che spettacolo Ibrahimovic. Ecco chi può sbloccare l’ultima parte del calciomercato del Milan

Abbiamo la possibilità di ammirare uno dei giocatori più straordinari della recente storia del calcio italiano, approfittiamone. Quello che fa Zlatan Ibrahimovic è qualcosa di più unico che raro: essere decisivo a 39 anni. Gol e partite sono di prim’ordine, ma è la grinta che mette in campo a lasciare tutti a bocca aperta, essendo costantemente al centro di tutto. Milan-Bologna spettacolare per 75 minuti con fraseggio nello stretto al limite dell’area, costruendo facilmente schieramenti tra attaccanti e centrocampisti per trovare il giusto inserimento, e bisogna ammettere che Pioli ha fatto ottimo lavoro. I numeri, invece, non mentono: i rossoneri sono imbattuti da 13 partite di campionato (10 vittorie e 3 pareggi), ed è la striscia di serie più lunga di fila in Serie A. Il Milan non ha raggiunto almeno 13 partite di imbattibilità. dall’aprile 2013., in questo caso quattordici. Infine, vediamo una squadra che ha una propria identità, sa cosa fare quando ha la palla e quando gli avversari hanno il controllo.

Per essere meticolosi, bisogna ammettere che per essere un serio contendente al quarto posto, il Milan dovrebbe colmare almeno 2-3 lacune per lottare fino all’ultima giornata di Serie A, e raggiungere il fondo dell’Europa League. Il difensore centrale ha la massima priorità come diciamo ormai da settimane, e la conferma arriva anche dalle parole di Paolo Maldini. Quindi presta attenzione agli ultimi 2-3 giorni di mercato. Se il Milan dovesse passare i playoff il 1 ° ottobre, fino al 5 ottobre (giorno di mercato), i rossoneri potrebbero sistemare la rosa con un altro centrocampista e esterno. Sono tante le società che hanno giocatori in esubero e per razionalizzare il bilancio sono pronte a cederli in prestito o con formule vantaggiose e il Milan è attento a queste situazioni particolari.

READ  "Dai 110 milioni di ieri ai 70 di oggi, ma l'anno prossimo saranno 50 ..."

A meno che Lucas Paqueta non se ne vada. Se il Milan vendesse il brasiliano in questi giorni, potrebbe sbloccare l’ultima parte del mercato e fornire al club qui 22-23 milioni di dollari vitali per concentrarsi su un altro elemento di qualità. Molto dipende dalla sua uscita ed è ormai chiaro che Paquetà è totalmente fuori dal progetto di Stefano Pioli. Prima l’esclusione per scelta tecnica in Europa League, poi nemmeno un minuto in campionato contro il Bologna. Il vecchio Flamengo è ai margini del progetto ed è un fiasco totale per quello che l’azienda ha speso per acquistarlo quasi due anni fa. L’unica speranza per il Milan è che il Lione, o un club spagnolo al seguito di Lucas, faccia un’offerta ufficiale da sottoporre alla dirigenza, in quanto ad oggi non è ancora arrivato negli uffici di via Aldo Rossi. Ci sono state telefonate e tentativi dell’agente di Paquetà per farlo partire, soprattutto con il Lione, ma l’accelerazione finale deve ancora avvenire. Sarebbe importante per il Milan completare quest’altra importante trasferta dopo averla fatta con Piatek e Suso lo scorso gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *