Luuk de Jong avvicina il PSV alla Champions League | Calcio

Gli avversari degli spareggi sono i Rangers FC dell’ex allenatore del Feyenoord Giovanni van Bronckhorst, troppo forti per i belgi 3-0 dopo la sconfitta casalinga per 2-0 contro l’Union Saint-Gilloise la scorsa settimana. Il PSV affronterà gli scozzesi per il montepremi di 35 milioni di euro, legato alla partecipazione alla fase a gironi. Il PSV riceve già un bonus di 5 milioni di euro per il raggiungimento degli spareggi.

Iscriviti al Aggiornamento Calcio e rimani aggiornato con le ultime notizie di calcio ogni giorno.

Per molto tempo è sembrato che questo assegno non potesse essere scritto, poiché il PSV ha avuto un momento particolarmente difficile con l’AS Monaco. I giocatori del PSV sembravano soffrire di tensione e stavano giocando insolitamente sciatto. L’AS Monaco ha dettato il gioco e la squadra locale ha per lo più tappato i buchi.

È stato sorprendente che un titolare forte come Cody Gakpo non fosse nel suo solito modo. L’importante assetto offensivo ha avuto non pochi momenti sfortunati e ha tirato troppo frettolosamente e in modo incontrollabile in due situazioni promettenti. Gakpo non ha potuto dimostrare per un momento in questa partita di essere pronto per il passaggio a competizioni di alto livello come la Premier League.

Nonostante la partita deludente, il PSV è comunque passato in vantaggio e, proprio come a Monaco, Joey Veerman è stato il goldcrest. Dopo un buon lavoro preparatorio di Phillipp Mwene e Ismael Saibari, il Volendammer ha abilmente spinto il pallone in porta con grande tecnica di tiro.

Luuk de Jong vede l'1-0 nel gol dell'AS Monaco.

Luuk de Jong vede l’1-0 nel gol dell’AS Monaco.

Veerman ha iniziato bene la stagione ed è un’arma potente per il PSV. Il PSV ha deciso di sbarcare Veerman dall’SC Heerenveen a gennaio per 6 milioni di euro. Anche il fattore della coincidenza ha giocato un ruolo qui. Veerman stava effettivamente andando al Feyenoord quando il direttore degli affari calcistici del PSV John de Jong ha ricevuto il messaggio da Davy Pröpper che era stanco del calcio e voleva mettere via immediatamente le sue scarpe da calcio. De Jong è cambiato rapidamente e ha deviato Veerman oltre il Feyenoord per portare il centrocampo a livello.

READ  MotoGP 2021. GP d'Austria al Red Bull Ring. Francesco Bagnaia: Michelin mi ha chiesto perdono - MotoGP

Il gol di Veerman era sproporzionato, dato che l’AS Monaco ha preso il sopravvento. Il PSV non è riuscito a tenere il gioco sotto controllo, perché il gioco in possesso era sotto la media. L’attaccante Luuk de Jong non riusciva a tenere abbastanza palla, mentre intorno a lui Guus Til e Gakpo litigavano troppo spesso con la palla.

Il primo tempo è iniziato e si è concluso con una grande occasione per Wissam Ben Yedder, l’astuto ladro dei portieri dell’AS Monaco, ancora in pericolo di vita a 31 anni. Al primo minuto Armando Obispo ha effettuato una parata a tutto campo, mentre il portiere Walter Benitez, uno contro uno con Wissam Ben Yedder, ha dimostrato il suo grande valore poco prima dell’intervallo. L’attaccante dell’AS Monaco si è visto fermare il tiro dal portiere argentino, che conosce bene dai duelli con l’OGC Nice in Ligue 1.

L’allenatore del PSV, che in anticipo aveva indicato che era molto importante essere puliti con la palla per non innescare contropiedi con ripercussioni sciatte, non si è potuto accontentare del suo modo di giocare in campo prima dell’intervallo. Ma anche dopo il briefing dell’intervallo, il Monaco ha mantenuto il meglio della partita. Il PSV ha provato con tutte le sue forze a stroncare sul nascere la voglia di attacco dei monegaschi, ma mentre Guillermo Maripan aveva già diffidato indirizzando la palla contro il palo, è lo stesso giocatore a segnare la legalizzazione. Maripan ha segnato da una mischia.

Guillermo Maripan segna il pareggio per l'AS Monaco

Guillermo Maripan segna il pareggio per l’AS Monaco

Van Nistelrooy è intervenuto, ha rafforzato la sua organizzazione con l’esperto difensore André Ramalho e il centrocampista Erick Gutierrez e spera di padroneggiare meglio il gioco e migliorare nel calcio. Ma è stata l’AS Monaco a colpire. L’astuta volpe Ben Yedder ha segnato (1-2). Dopodiché, il PSV ha provato con tutte le sue forze a tornare. I padroni di casa non creano molto, ma all’89’ il pallone finisce sopra la testa di Gutierrez e il messicano provoca una grande esplosione di gioia al Philips Stadium (2-2).

Lo stretto tempo supplementare è iniziato con un colpo di testa sulla traversa di Breel Embolo, dove il PSV è scappato di nuovo. Ma alla fine è il PSV a tirare la paglia più lunga ed è proprio De Jong, tornato al vecchio nido, a fare la cresta d’oro con come altro potrebbe essere un colpo di testa al 109′.

Rivivi il duello tramite la nostra dashboard con statistiche dettagliate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.