Consiglio ai cittadini francesi al presidente Macron: autorizzare l’eutanasia |  All’estero

Consiglio ai cittadini francesi al presidente Macron: autorizzare l’eutanasia | All’estero

La Francia deve autorizzare l’eutanasia e il suicidio assistito a determinate condizioni. Questa la conclusione di un’apposita commissione “cittadini” istituita dal presidente Macron. Il comitato era composto da 184 francesi “comuni” scelti a caso. “Noi cittadini riteniamo che l’attuale legislazione sia insufficiente”, si legge nella dichiarazione finale.

In Francia, ora è consentito interrompere il trattamento solo per alcuni pazienti. L’intervento attivo per affrettare la morte è proibito. Il comitato vuole cambiarlo. “La maggioranza è favorevole alla legalizzazione dell’interruzione assistita dell’ergastolo”.

Può essere l’eutanasia, in cui interviene il medico, o il suicidio del paziente secondo alcune rigide regole. Il comitato non è stato unanime: più di tre quarti dei 184 francesi hanno votato a favore della legalizzazione, quasi un quarto era contrario.

Proprio per accogliere quest’ultimo gruppo, il Comitato ha raccomandato di incorporare numerose salvaguardie e controlli. Ad esempio, una persona deve essere malata terminale e diversi medici e specialisti devono studiare ogni richiesta.

Cambia la legislazione

Lunedì, i membri del comitato presenteranno i loro consigli al presidente Macron. Poi deve decidere cosa farne. Il consiglio non è vincolante. Ma sembra quasi certo che Macron voglia cambiare la normativa vigente.

Lo scorso settembre, un comitato consultivo del governo aveva già chiesto la legalizzazione degli “aiuti per la cessazione della vita”. La scorsa settimana, una commissione parlamentare speciale ha concluso che l’attuale legislazione francese è insufficiente. Le regole sarebbero troppo complicate. Troppo pochi pazienti possono usufruire della possibilità di interrompere le cure mediche e di essere anestetizzati con antidolorifici.

READ  Il partito di Angela Merkel ha scelto Armin Laschet come candidato cancelliere per le elezioni di settembre

Situazioni disumane

È stato lo stesso presidente Macron a decidere l’anno scorso di creare la Commissione dei cittadini a causa dei problemi esistenti. Molti francesi che volevano l’eutanasia ora dovevano cercare altre soluzioni. Molti di loro vanno in Belgio o in Svizzera, dove l’eutanasia è legale. E a volte anche i francesi gravemente malati cercano di porre fine alla loro vita perché i medici non vogliono collaborare. “A volte ci sono situazioni disumane adesso e dobbiamo cambiarle”, ha detto Macron un anno fa.

Anche gli stessi francesi sembrano convinti che qualcosa debba cambiare. Diversi sondaggi condotti lo scorso anno hanno mostrato che una grande maggioranza di francesi è favorevole alla legalizzazione dell’eutanasia e del suicidio assistito.

Guarda i nostri video di notizie nella playlist qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *