Gli americani hanno acquistato 200 milioni di pistole in oltre vent’anni | ADESSO

Dall’inizio di questo secolo, i produttori americani di armi da fuoco hanno prodotto più di 131 milioni di armi da fuoco per gli Stati Uniti. Secondo un rapporto investigativo del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, in quei 20 anni sono state importate dall’estero altri 71 milioni di armi da fuoco. Insieme, gli americani hanno quindi acquistato più di 200 milioni di armi per circa 330 milioni di abitanti.

Secondo il rapporto, la produzione di armi negli Stati Uniti aumenta ogni anno. Nel 2000 sono state prodotte poco meno di 4 milioni di armi da fuoco, nel 2020 sono state 11,3 milioni. È aumentato anche il numero dei produttori registrati, da oltre duemila a quasi diciassettemila.

Le più popolari sono le armi leggere come pistole e revolver. I ricercatori sono anche preoccupati per i cosiddetti pistole fantasma, armi assemblate in casa con stampanti 3D o da parti acquistate online. Secondo il sondaggio, nel 2021, la polizia ha sequestrato 19.344 di tali armi.

Anche il numero dei decessi dovuti alla violenza armata è aumentato. Nel 2020 è stato raggiunto il livello più alto da oltre 25 anni, con 6,1 decessi ogni 100.000 abitanti.

L’indagine del Dipartimento di Giustizia arriva dopo un fine settimana di sparatorie. Nella città di Buffalo, un estremista di destra ha ucciso dieci persone e ne ha ferite tre. A Laguna Woods, in California, un uomo ha sparato e ucciso cinque fedeli. Le sparatorie nella città di Milwaukee hanno causato 20 ferite da arma da fuoco durante la notte.

READ  due aerei perdono parti in volo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.