Coppa America, Luna Rossa non era “senza onore”? I neozelandesi cambiano idea come il vento – OA Sport

io opinioni dei neozelandesi, nelle ultime settimane, hanno assomigliato un po ‘al vento che di solito accarezza la baia di Auckland: variabile. Oggi è stato annunciato che ilCoppa America la vela inizierà ufficialmente Mercoledì 10 marzo. ACE, nel comunicato ufficiale, annuncia che le regate si svolgeranno con livello di allerta 2 (in vigore ad Auckland dalle 6:00 di domenica 7 marzo), quindi con pochissima presenza di pubblico. Inoltre, verranno utilizzati solo i campi di gara A ed E. Tuttavia, c’è la speranza concreta che il Governo, se la situazione epidemiologica continua a svilupparsi positivamente, da lunedì 8 può abbassare il livello delle misure restrittive da 2 a 1: a questo punto non ci sarebbe limite alla partecipazione dello spettatore.

Non si può non segnalare, però, un radicale cambio di opinione da parte del comitato organizzatore. Ricordate quando, nei giorni che hanno preceduto Gara 5 della Finale della Prada Cup, ACE e Ineos Team UK hanno chiesto che le gare venissero posticipate al 26 febbraio, in modo da consentire la piena presenza del pubblico? Luna Rossa si è opposto, invocando il regolamento che prevedeva la durata massima della competizione al 24 febbraio e, soprattutto, la possibilità di gareggiare a porte chiuse anche con allerta 2, come previsto dal protocollo ratificato da tutte le squadre partecipanti. Il Prada Pirelli Team, in questa occasione, è stato letteralmente preso di mira dai Kiwi. In particolare, il 18 febbraio, Tina Symmans, presidente di America’s Cup Events (ACE), aveva severamente attaccato la flotta italiana con parole offensive: “Speravamo che avessi un po ‘più di onore e rispetto per questo paese“. 15 giorni dopo, parlando d’onore, ACE sta pianificando le regate con alert 2! Cosa è cambiato in poco più di due settimane?

READ  Allenamento ufficiale della Coppa Italia Inter Juventus

E che dire del doppio timoniere che Emirates Team New Zealand sta testando da giorni in allenamento? È una soluzione rivoluzionaria inventata da Luna Rossa. La squadra italiana aveva subito i sorrisi ironici degli avversari per aver adottato questo stratagemma. Ora, non solo i Kiwi stanno cercando di emularlo, ma lo stesso Ben Ainslie ha ammesso che sarebbe stato utile anche a Ineos.. Peter Burling, timoniere di Te Rehutai, aveva lasciato intendere che i padroni di casa non erano affatto preoccupati per le capacità di manovra di Luna Rossa. “È la velocità che conta. Se non sei veloce non stai vincendoCome a dire: siamo talmente sicuri della super prestazione della nostra barca che non ci preoccupiamo delle partenze e delle virate. Tuttavia, da dieci giorni, i Kiwi provano in partenza il doppio timoniere: i video di “Auckland chiarisce che Burling non si sta più spostando da un lato all’altro della barca. I difensori, a questo punto, mostrare un pizzico di preoccupazione per le qualità di Luna Rossa nella fase di pre-partenza. C’è da dire che gli italiani stanno lavorando a questa soluzione da tre anni, campioni in carica solo da pochi giorni. Tuttavia, è strano vedere come i neozelandesi abbiano cambiato radicalmente idea sia sull’Allerta numero 2 che sul doppio timoniere.

Coppa America, Murray Jones snobba Luna Rossa: “La Nuova Zelanda vincerà facilmente, è molto più veloce”

Foto: Shutterstock.com

UFFICIALE: IL 10 MARZO INIZIERÀ LA COPPA AMERICANA! DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO

CALENDARIO AMERICA’S CUP: LE NUOVE DATE PER LUNA ROSSA-EMIRATES TEAM NUOVA ZELANDA

LUNEDI DECIDERA ‘SE IL LIVELLO DI AVVISO SCENDE A 1

TRE TERREMOTI GRAVI IN 13 ORE. GRANDE PAURA, RISCHIO DI TSUNAMI SOTTO GIUDIZIO

NUOVA AERODINAMICA SU LUNA ROSSA: IL NUOVO PARABREZZA. L’ANALISI DI STEFANO VEGLIANI

READ  Ciclismo, Tour de France: Pogacar trionfa in giallo a Parigi, Van Aert vince in passerella | Nuovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *