Coppa ATP: troppi Rublev per Fognini, Russia 1-0 davanti all’Italia

L’avventura diItalia alla fine di Coppa ATP contro il Russia inizia con una sconfitta. Nella prima partita della giornata, giocata in condizioni indoor su “Rod Laver Arena“a causa della pioggia, Andrey Rublev Ha vinto Fabio Fognini con il punteggio di 6-1 6-2 in un’ora e un minuto di gioco: il tennista russo, classe 97, guida dunque la selezione guidata da Evgeny Donskoy sull’1-0.

Tra pochi minuti sarà a Daniil Medvedev e Matteo berrettini, con il romano che dovrà vincere a tutti i costi la partita per centrare la partita e rinviare il verdetto alla doppietta decisiva (per il momento i giocatori coinvolti in questa partita sarebbero Bolelli / Vavassori da un lato e Karatsev / Donskoy dall’altro, ma i due capitani hanno la possibilità di mescolare le carte in tavola fino a pochi minuti prima dell’inizio effettivo della sfida).

PRIMO SET – Inizio di una partita traboccante per Rublev: l’attuale numero otto del ranking ATP è ingiocabile sia al servizio che in risposta e Fognini non riesce in alcun modo a trovare i mezzi adeguati per contrastare il suo tennis aggressivo. La tennista dell’Arma di Taggia, vincitrice di cinque delle precedenti sei gare con il Rublev (ultima vittoria a Pechino nel settembre 2019), è subito costretta alla fuga a causa del servizio perso a quindici nel secondo match: l’azzurro, che ha annullato possibilità di un doppio break sullo 0-3, alla fine si è arreso in gara sei, cedendo nuovamente il timone. Rublev, a questo punto, non ha problemi ad archiviare la frazione con il punteggio di 6-1 in soli venticinque minuti: il russo è stato decisamente più solido di Fognini in servizio, avendo perso solo quattro punti su venti (vinti 8 / 10 con la prima e 8/10 con la seconda), e rispetto all’italiano ha chiuso il set con un bilancio positivo tra vincitori ed errori (10-3, 3-11 invece per Fognini).

READ  TRIONFO DI MICHELA MOIOLI! Quarta sfortunata Raffaella Brutto - OA Sport

SECONDO SET – La seconda frazione generalmente segue quanto accaduto nella parte precedente: Rublev continua a spingere ogni pallone, Fognini ha torto molto nel non riuscire a trovare le giuste misure per contenere le accelerazioni del suo sfidante. Il break avviene in gara 3, quando Fognini commette prima un doloroso doppio fallo sul 30-30 e poi piazza un grave errore vagante con il rovescio, dando il break a Rublev. Dal 2-1 per il russo, infatti, smette di giocare: entrando nella fase cruciale, Fognini perde la traversa a zero nel settimo game (commettendo un nuovo doppio fallo in apertura) ritrovandosi 5-2 a terra. Chiamato a chiudere con il servizio a disposizione, Rublev non è stato colto alla sprovvista: altri quattro martelli e ha realizzato il 6-2.

ITALIA – RUSSIA 0-1
Andrey Rublev (RUS) b. Fabio Fognini (ITA) 6-1 6-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *