Covid, la pallavolista Francesca Marcon: “Pericardite dopo vaccino”. L’immunologo Abrignani: “Solidarietà, ma non può diventare un argomento per no vax”

Una storia su Instagram che fa discutere, soprattutto quella dei no vax. La pallavolista Francesca Marcon ha una pericardite e chiede se c’è un risarcimento: “Forse il mio discorso è forse un po’ blasfemo, ma mi chiedo: non c’è forma di risarcimento per chi soffre di problemi di salute dopo essere stato vaccinato? Ok, non sono un vax, mNon sono mai stato convinto a fare questo vaccino e ne ho avuto la conferma. Non so se questo ti interessa, ma ho avuto e ho ancora la pericardite post-vaccino. Chi sta pagando il prezzo di tutto questo? “. Tanti i commenti: alcuni solidali, altri no vax, altri ancora di chi si chiede quale sia l’evidenza che l’infiammazione cardiaca – che può essere una rara reazione avversa al vaccino RNA nei giovani – sia dovuta al vaccino e nient’altro. Il giocatore non è stato in grado di partecipare alla riunione della sua squadra e ha detto in un’intervista che potrebbe dover incontrarsi per molto tempo.

Il professore interviene su questo punto Sergio Abrignani, iscritto al CTS e immunologo dell’Università Statale di Milano che, intervistato dall’Ansa, ha dichiarato: “Massima solidarietà a Francesca Marcon, ma la pericardite post-vaccino non può diventare un soggetto in mano ai no vax per mettere in discussione la vaccinazione. Sapevamo che c’era il rischio di pericardite, soprattutto nei giovani sotto i 30 anni soprattutto uomini – ha aggiunto Abrignani -, ma in forma molto lieve, risolto in poche settimane con cortisone e a volte anche senza. Tanto che, come mi sembra di aver capito, l’atleta riprenderà gli allenamenti il ​​24 agosto. Se il problema non fosse stato risolto, non sarebbe ripreso. L’importante, però, è che casi come questo non impediscano la vaccinazione – ha concluso l’immunologo -. Il vaccino è sempre più vantaggioso”.

READ  Italia Under 21, la lista dei 23 convocati per l'Europeo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come adesso non abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire informazioni di qualità. Per noi ilfattoquotidiano.it gli unici maestri sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo.
Diventa anche tu un sostenitore

Grazie,
Pierre Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporta ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Rezza: “Cresce il tasso di occupazione degli ospedali, soprattutto per i non vaccinati”

seguente


Articolo successivo

Oristano uccide lo zio con sette coltellate, poi confessa. All’origine dell’attentato forse una rissa di soldi

seguente


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *