Covid, l’allarme di Fauci: “Rischio ondata post-natalizia”

C’è il rischio di una seconda ondata di infezioni dopo Natale Anthony Fauci. Per il famoso immunologo americano, la crescita potrebbe complicare una situazione per niente felice, negli Stati Uniti come in Europa.

Parlare di “Aumento post-stagionale”Fauci ha evidenziato come l’incremento possa derivare dal mancato rispetto delle normative e delle indicazioni anti-Covid, a seguire celebrazioni legate all’ultimo dell’anno.

Riferendosi nello specifico allo scenario americano, va detto che le restrizioni sono molto meno severe per la popolazione, e infatti restano molte norme di divieto sul territorio italiano, negli Stati Uniti, semplici indicazioni. Da qui le paure dell’esperto:

“Dobbiamo essere vigili perché potremmo benissimo vedere un’impennata post-stagionale, cioè dopo le vacanze come Natale e Capodanno. E a questo punto, potrebbe essere descritta come un’ondata che peserà un’onda già in corso“,

Fauci ha detto in un’intervista a CNN.

Covid, l’allarme di Fauci: “Rischio ondata post-natalizia”

Nonostante i chiari avvertimenti dei funzionari della sanità pubblica, la riunione degli americani per le celebrazioni di Natale e Capodanno potrebbe ancora svolgersi, data la persistenza di un alto grado di sottostima del virus negli Stati Uniti.

Fauci, consigliere della Casa Bianca e uno dei maggiori esperti mondiali di malattie infettive, ha espresso ottimismo sul tasso di distribuzione del vaccino, e ha ampiamente concordato con il nuovo presidente Joe Biden, che ha annunciato “Giorni molto difficili a venire” nella battaglia contro il coronavirus:

“Condivido la preoccupazione del presidente Biden e penso che la situazione potrebbe effettivamente peggiorare nelle settimane a venire. Quando si tratta di un file 200.000 casi in media e 2.000 morti al giorno e oltre 120.000 ricoveri, significa che abbiamo raggiunto un punto davvero critico ”.

Con una media di 189.578 nuovi casi di Covid-19 al giorno nell’ultima settimana 2.250 morti ogni 24 ore, un possibile peggioramento dello scenario potrebbe avere conseguenze disastrose sulla salute americana.

READ  mistero sulla morte dell'adolescente di 14 anni

Da qui l’allarme di Fauci, seguito da forti raccomandazioni: annullare viaggi e possibilità di ritiro, a marcire completamente “I buoni propositi di stare insieme per le vacanze”.

Già all’inizio di dicembre Fauci aveva esortato gli americani a non viaggiare, per evitare l’arrivo di “Un’onda dopo l’altra”:

“Dovremo prendere decisioni come nazione, stato, città e famiglia: siamo in un momento molto difficile e dovremo accettare restrizioni sulle cose che vorremmo fare, soprattutto durante le festività natalizie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *