Critiche alle immagini di richiedenti asilo dietro una recinzione in Op1: “Non era l’intenzione” |  Affiggere

Critiche alle immagini di richiedenti asilo dietro una recinzione in Op1: “Non era l’intenzione” | Affiggere

L’Evangelische Omroep ha deciso di annullare il talk show 1 in onda ieri dal centro per richiedenti asilo di Ter Apel, un rischio corso. Così dice l’editore di EO Bertus Tichelaar in risposta alle critiche che sono sorte.

Il 1– la rassegna di ieri è stata interamente dedicata agli abusi di Ter Apel. Di recente, molti richiedenti asilo hanno dormito all’aperto. La scorsa settimana, le emittenti hanno deciso di prestare attenzione alla situazione nel villaggio di Groningen. In casi del tutto eccezionali, il COA aveva deciso di consentire alle telecamere nel sito del centro di registrazione.

Secondo Tichelaar, il motivo per cui EO voleva trasmettere da Ter Apel aveva a che fare con il fatto che non era facile per i commensali di Groningen raggiungere gli studi televisivi di Hilversum. ,,La metà degli ospiti proveniva dalle immediate vicinanze di Ter Apel. Questa composizione a tavola si poteva fare solo perché c’eravamo noi.

Durante e dopo la trasmissione, le conduttrici Margje Fikse e Giovanca Ostiana, ritratte davanti a una staccionata, sono state oggetto di molte critiche. Dietro di loro si vedevano i rifugiati. È stato vergognoso sui social e si è fatto il paragone con uno zoo. “Il tema dei rifugiati è molto polarizzato”, ha detto Tichelaar. “Ognuno ha un’opinione e non la capisci mai bene. Sono particolarmente contento delle diverse prospettive che abbiamo portato sul tavolo. Abbiamo fatto del nostro meglio per costruire il set al meglio. Durante la giornata abbiamo spiegato tutto. Ma durante una diretta c’è un certo rischio. Non ci aspettavamo che la gente stesse alla porta la sera. Quindi non ci si aspettava che questo apparisse Tichelaar sottolinea che questa è la realtà a Ter Apel: “È il posto dove non tutti possono dormire dentro”.

READ  "Dolore costante, non darmi pace. La sofferenza mi consuma"

Bert Huisjes, ultimo responsabile 1, indica che lo spettacolo di Ter Apel è stata una scelta puramente EO. ,,Ho le emittenti, che sono co-clienti di 1Non ho ancora sentito parlare di questo spettacolo. Si tratta di un programma poliedrico, in cui l’emittente gode di grande libertà per quanto riguarda i contenuti editoriali. Il limite è che il programma non venga danneggiato per le altre emittenti.

579.000 persone hanno assistito allo spettacolo. Stasera, Carrie ten Napel e Charles Groenhuijsen si presenteranno di nuovo dal Mediapark.

Guarda una conversazione con il Direttore COA Milo Schoenmaker sulle nuove sedi qui:

Ascolta anche il podcast di AD Media con questa settimana una teoria di cui Tim Hofman non ha parlato, la conversazione con Nick e Simon e il degrado di Radar. Ascolta di seguito o iscriviti tramite Spotify Dove itunes.



Guarda i nostri video di spettacoli e intrattenimento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *