Danielle van ‘t Schip sulla diagnosi di cancro: “Pensavo fosse uno stiramento muscolare”

Danielle van ‘t Schip sulla diagnosi di cancro: “Pensavo fosse uno stiramento muscolare”

Danielle sta scrivendo un libro da qualche anno, quando finalmente sarà pronta alla fine del 2021. “Sono tornata dalla Grecia molto dolorante. In effetti, pensavo di avere uno stiramento muscolare… Per tre anni , ero seduto molto a scrivere il mio libro e a volte mi dimenticavo di muovermi. Quando ho finito il libro, ho iniziato a nuotare. . Così fanatico, come se stessi andando alle Olimpiadi.”

Quando è in acqua in ottobre e vede le meduse, dice che fa una mossa strana. “Era la prima volta che pensavo: questo dolore non va bene. E a metà novembre mi ha colpito così tanto alla gamba che sono arrivato in Olanda come una specie di Manke Nelis Dopo Capodanno, ho deciso di farla guardare … Anche se non pensavo affatto al peggio.

Quando ottiene la sua prima risonanza magnetica nell’aprile 2022, a prima vista sembra ancora qualcosa di innocente. “Un medico sportivo ha scoperto che avevo un osso pubico rotto. Ho pensato: beh, finalmente so di cosa si tratta. Ma il dottore è rimasto scioccato, ha detto: ‘Qualcuno’ uno che ha questo di solito prende la morfina per funzionare.'”

Danielle viene indirizzata da un oncologo e riceve notizie devastanti: ha un tumore al retto aggressivo. “La pressione del tumore ha causato questa frattura nell’osso pubico. C’era anche un tumore più piccolo nell’osso. È stato intenso, dato che la sorella di John è morta di cancro al colon qualche tempo fa. due anni fa.”

Danielle ha ora subito diversi trattamenti e trattamenti con radiazioni, con risultati finora positivi. “La frattura è guarita, il tumore non è più aggressivo ed è molto più piccolo. A parte questo, sono pulito, quindi sembra promettente dal punto di vista medico. Non guardo troppo avanti, sto cercando di vivere in questo momento il più possibile. Ma mio figlio si sposerà alla fine del prossimo anno e il dottor Vogl ha detto che ce la farò sicuramente. E spero di essere quella vecchia nonna dopotutto!

READ  Furti da studi musicali, chitarre Kensington non ancora trovate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *