De Zerbi: “Non voglio giocare per il Milan. La Super League è un colpo di stato”

Allenatore Sassuolo: “Sono arrabbiato. Avrebbero potuto farlo all’aperto, hanno usato un comunicato di mezzanotte. Il calcio è di tutti”.

Molto difficile. Roberto De Zerbi attacca in pieno la Super League. E domani contro il Milan, a San Siro, se dipendesse da lui, non si farebbe vedere: “Non mi piace fare questa partita perché il Milan è una delle squadre fondatrici. L’ho detto a Carnevali e ai miei giocatori. Poi, se Carnevali mi costringe, allora me ne vado, ma sono rimasto deluso “.

RIBELLIONE

L’allenatore del Sassuolo è stato particolarmente toccato e in conferenza stampa ha detto di averne parlato anche con la squadra: “Ieri prima dell’allenamento ho raccontato ai ragazzi della situazione. Ho espresso il mio pensiero. Sono molto arrabbiato perché domenica è stata inflitta una botta. Stato, in termini di contenuto e modalità. Potrebbero farlo alla luce del sole invece di fare i comunicati della stampa di mezzanotte “. E poi ancora: “Il calcio è di tutti ed è meritocratico. Il comportamento di questi club viola i diritti dei più deboli, ai quali viene impedito di tracciare la pista. È come se il figlio di un lavoratore non potesse non sognare di poterlo fare. fatelo, il dottore o l’avvocato, è come se dicessero: “la palla è mia, giocherò, vincerò” “.

POI SIAMO COG …

“Quest’anno abbiamo iniziato con questo club e questi giocatori con il sogno dell’Europa, quindi forse io e il mio club siamo ingranaggi … perché stiamo ancora sognando – dice De Zerbi – ma abbiamo Se è così. Questo è moderno. calcio, questa è roba che non rispetta gli uomini. Non ti importa se queste squadre sono in debito. Questi club sono gestiti dai potenti e dai bulli ma non hanno bisogno di creare piccoli club che lo facciano bene per quello . “

READ  "Soddisfatti del lavoro che stiamo facendo, lasciamo solo Osimhen! 4-2-3-1? C'è qualità e velocità. Su Rrahmani ..."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *