Detenuti afghani frustati in uno stadio pieno di spettatori

Wikimedia Commons / Primo tenente John Severns, US Air Force

Notizie ONS

In Afghanistan, 12 civili condannati sono stati puniti con le frustate in uno stadio pieno di spettatori. Le tre donne e i nove uomini erano di un religioso locale tribunale dichiarato colpevole di adulterio e furto.

Hanno ricevuto tra le 20 e le 40 frustate allo stadio Puli Alam nell’Afghanistan orientale mentre la folla guardava. Eminenti studiosi, capi tribali e gente del posto sono stati invitati dal governatore della provincia ad assistere al pestaggio. Hanno ricevuto un messaggio in merito tramite i social network, scrive l’agenzia di stampa AP.

Centinaia di spettatori

Un funzionario del governatore, che desidera rimanere anonimo, ha detto che centinaia di persone hanno assistito allo stadio. Fare foto e video era proibito.

Le percosse pubbliche arrivano poco dopo che la scorsa settimana i giudici sono stati sollecitati dal leader supremo talebano Haibatullah Akhundzada a imporre più punizioni corporali.

Le punizioni corporali erano tipiche del primo periodo del dominio talebano dal 1996 al 2001. Le violazioni hanno portato alla lapidazione o all’esecuzione pubblica e alla fustigazione per strada.

Nel 2001, l’esercito americano ha invaso l’Afghanistan e il regime talebano è stato rovesciato. Quando l’America si è ritirata dal paese l’anno scorso, gli estremisti religiosi sono tornati al potere. Inizialmente i talebani avevano promesso di seguire una rotta più morbida, ma i segnali di inasprimento stanno crescendo.

A maggio, ad esempio, le donne hanno dovuto rifare i capelli coprire il volto quando camminano per strada. Anche le ragazze e le donne afgane non possono più andare a scuola o lavorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.