Dopo 13.981 recite, Broadway non è più infestata: cala il sipario su “Phantom”

Dopo 13.981 recite, Broadway non è più infestata: cala il sipario su “Phantom”

L’ultima rappresentazione del Fantasma dell’Opera

Notizie ONS

Con litri di champagne, coriandoli d’oro e d’argento e naturalmente una standing ovation, Broadway ha salutato Il fantasma dell’opera. Con 13.981 spettacoli, è stato il musical newyorkese più longevo di tutti i tempi.

“È un po’ come avere la casa della tua infanzia venduta dopo 35 anni”, ha detto l’attore Laird Mackintosh, che ha interpretato il ruolo principale in quest’ultimo spettacolo. “Eravamo come una famiglia, una casa”.

Il compositore britannico Andrew Lloyd Webber era venuto a New York appositamente per l’addio. “Ho pensato che fosse una delle migliori interpretazioni del Fantasma mai avuto.” Ha dedicato la performance finale a suo figlio Nick, morto di cancro il mese scorso all’età di 43 anni. “Ascoltava questa musica da quando era un ragazzino.”

“Forse il musical tornerà”, ha detto Andrew Lloyd Webber. “Non lo sapremo mai”:

Il Fantasma dell’Opera finisce a Broadway dopo 35 anni

The Phantom parla dell’amore condannato di un talento lirico distorto per il giovane soprano che accompagna. La versione di New York è stata inaugurata il 26 gennaio 1988, dopo il successo nel West End di Londra, dove lo spettacolo continua.

Il musical diventa un successo mondiale: distribuito in 183 città, la produzione viene vista da 145 milioni di persone. Un’edizione olandese è stata trasmessa all’inizio degli anni ’90 con Henk Poort nel ruolo del protagonista. Le versioni sono ancora in esecuzione in Giappone, Australia, Italia e Corea del Sud, tra gli altri luoghi.

A New York, le entrate ammontavano a 1,3 miliardi di dollari. Sebbene lo spettacolo sia sopravvissuto all’11 settembre, alle recessioni e all’uragano Sandy, la pandemia di covid si è rivelata il colpo finale. Ogni settimana, mettere in scena la produzione costava un milione di dollari a causa del grande cast, dell’intera orchestra e di scenografie e costumi elaborati. Non era più redditizio a causa della mancanza di turisti.

READ  Il musical Winnie the Pooh può essere visto nei Paesi Bassi da settembre | Libri & Cultura

ritornare?

Quando i produttori hanno annunciato che il sipario sarebbe calato l’anno scorso, significava un’altra ondata di vendite di biglietti. La chiusura definitiva potrebbe dunque essere posticipata da febbraio a metà aprile, ma ieri sera era davvero finita. Lo spettacolo di Broadway più longevo è adesso Chicagoche ha avuto la sua prima esecuzione nel 1996.

La serata finale ha riunito molte celebrità, come l’attrice Glenn Close, la star della musica Lin-Manuel Miranda e il senatore Chuck Schumer. Sono stati invitati anche ex attori, tra cui Sarah Brightman, che è stata la prima a interpretare il ruolo della giovane soprano Christine a Broadway. “È strano, penso che non dovrebbe mai finire”, ha detto davanti al tappeto rosso. “Penso che alla gente mancherà così tanto che a un certo punto ci sarà un risveglio”.

In ogni caso, il produttore Cameron Mackintosh ci crede. “Sono un produttore da 55 anni e ho visto tornare tutti i grandi musical. Perché il Fantasma uno dei nostri migliori, penso che sia solo una questione di tempo”.

Anche Lloyd Webber vede un futuro per la sua opera più famosa. “Un ritorno è possibile”, ha detto mentre apriva il foglio. “Non lo sapremo mai.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *