È morta Nicoletta Orsomando, storica conduttrice della Rai

È stata una delle Signorine Buonasera e uno dei volti più amati della televisione italiana. Morto a 92 anni lo storico presentatore Rai Nicoletta Orsomando. Morì in ospedale a Roma dopo una breve malattia. Lo ha annunciato la famiglia.

Nata l’11 gennaio 1929 a Casapulla in provincia di Caserta, e trasferita con la famiglia a Roma nel 1937, Nicoletta Orsomando arrivò alle nascenti selezioni televisive italiane nel 1953, dopo un tentativo infruttuoso di tentare la via radiofonica, spinta dai suoi familiari e conoscenti che la riconobbero come una bella voce e qualche esperienza in teatro.

Dapprima si dedicò alla corsa: TV per bambini, Cineselection, L’amico animale firmato da Angelo Lombardi. Nel 1957 diresse il Festival di Sanremo al fianco di Marisa Allasio, Fiorella Mari e Nunzio filogamo. Quindi passa a spettacoli politici, partecipa a Sette giorni in Parlamento e nel 1968 con Jader Jacobelli inaugura il bollettino parlamentare Oggi in Parlamento.

Negli anni è diventata famosa come “Signorina buonasera”, l’annunciatrice Rai per antonomasia, grazie ai suoi modi garbati e rassicuranti e alla dizione perfetta. La sua carriera di annunciatore durò quarant’anni e si concluse il 20 novembre 1993, quando si ritirò ufficialmente.

È tornata in televisione per partecipare nel 1999 a Su e giù, il programma di intrattenimento condotto da Gaia De Laurentiis su Raidue e, il 21 gennaio 2008, a Viva Radio2 Minuti, lo spettacolo di Fiorello in onda dopo il Tg1 delle 20:00 Lo stesso anno, sempre su Raiuno, partecipa a un Tutti pazzi per la televisione presentato da Antonella Clerici e, all’inizio del 2011, insieme a Lorella Cuccarini una domenica a. Nel giugno di quell’anno, Nicoletta Orsomando prendere parte a Hotel Patria, il programma di Mario calabresi in onda su Rai 3, durante la quale legge lettere scritte da gente comune e personaggi famosi.

READ  Una variante delta, la mutazione del coronavirus è il 60% più trasmissibile e preoccupa l'Europa. L'Argentina ha esteso la chiusura dei voli

“Era una vestale del teleschermo”, ha commentato. Pippo Baudo, mosso. “E’ stata la prima presentatrice, era una donna dolcissima, molto semplice, una vera amica dello schermo. I presentatori erano dive domestiche, avevano una telecamera fissa sui loro primi piani, senza cameraman. vestali del teleschermo”. I funerali di Nicoletta Orsomando si svolgerà nella Chiesa di Santa Maria in Trastevere lunedì prossimo alle 10 e 15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *