Enorme scambio di prigionieri di guerra e la Russia circonda Lysychansk | ADESSO

Una volta al giorno, NU.nl offre una panoramica della situazione in Ucraina. Mercoledì ha avuto luogo il più grande scambio di prigionieri di guerra dall’invasione russa e la NATO ha ufficialmente invitato Svezia e Finlandia ad aderire. La giornata è iniziata con la notizia che almeno cinque persone sono morte dopo gli attacchi missilistici russi.

I decessi sono avvenuti nell’Ucraina centrale e meridionale. Nella città meridionale di Mykolaiv, otto razzi sono stati lanciati contro una zona residenziale, ha detto il sindaco. I soccorritori hanno trovato due corpi lì mentre rimuovevano i detriti.

A Dnipro, nel centro del Paese, sono stati trovati anche i morti dopo un attacco missilistico. La città è stata colpita da un totale di sei razzi.

L’esercito russo intende circondare la città strategica di Lysychansk

Secondo il comando dell’esercito ucraino, l’esercito russo vuole circondare la città strategica di Lysychansk. La città è attualmente assediata principalmente da sud. Lysychansk è l’ultima grande città della regione orientale di Lugansk ancora sotto il controllo ucraino.

La Russia cerca di prendere la strada tra Bakhmut e Lysychansk nel tentativo di circondare la città. Se riescono a prendere questa strada, l’esercito russo può invadere la città da tutte le direzioni.

La Russia ha recentemente acquisito la città vicino a Lysychansk Severodoneck dove ci sono stati pesanti combattimenti per settimane.

Il più grande scambio di prigionieri di guerra dall’inizio dell’invasione

L’Ucraina riferisce che 144 soldati ucraini sono stati liberati nel più grande scambio di prigionieri di guerra dall’invasione russa. Questi includono 95 difensori del complesso industriale Azovstal nella città portuale di Mariupol, nel sud dell’Ucraina. Secondo i media ucraini, molti dei soldati rilasciati sono rimasti feriti.

READ  Mappa dell'Europa bloccata: blocchi in Inghilterra, Austria, Grecia e Portogallo

Anche 144 prigionieri di guerra russi sono tornati in Russia, ha riferito un leader separatista filo-russo. Anche la maggior parte delle persone in questo gruppo sarebbero ferite e avrebbero urgente bisogno di cure mediche.

La NATO invita ufficialmente Svezia e Finlandia ad aderire

La NATO ha ufficialmente invitato Svezia e Finlandia ad aderire all’alleanza. La Svezia e la Finlandia hanno deciso il mese scorso di voler entrare a far parte della NATO il prima possibile. Pensano di essere più al sicuro all’interno dell’alleanza militare occidentale che con una posizione neutrale all’esterno, dall’invasione russa dell’Ucraina.

Dopo la loro decisione, i due paesi hanno incontrato inaspettatamente la resistenza della Turchia. Martedì sera la Turchia ha opposto questa resistenza Su

La Turchia era scettica sull’adesione di Finlandia e Svezia, poiché questi paesi sarebbero stati troppo indulgenti nei confronti del movimento di resistenza curdo PKK. La Turchia e l’Unione Europea considerano il PKK un’organizzazione terroristica, ma si dice che la Svezia ospiti sospetti membri del PKK.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.