Epilogo amaro per Fabio Fognini a Barcellona: squalificato per “insulti” nel secondo set contro Zapata Miralles

L’avventura di Fabio Fognini nel torneo ATP 500 di Barcellona. Il tennista italiano, numero 27 del ranking mondiale e accreditato della nona testa di serie, è stato infatti squalificato dal giudice di presidenza a seguito di un “violenza verbaleNel secondo set della prima partita su terra battuta spagnola contro il padrone di casa Bernabé Zapata Miralles, numero 147 del mondo, 6-0 4-4 a favore del tennista di Valencia.

UNA Fognini, che è finito 6-0 3-0, riuscendo solo a liberarsi dopo 57 minuti di totale dominio del suo avversario, il servizio perso nell’ottava partita del secondo set è stato fatale: vantaggio 4 -3 con pausa, il ligure manda male la traversa a trenta permettendo a Zapata Miralles di fare il nuovo collegamento sul 4-4. In questa situazione, il nervosismo già manifestato in precedenza era dominante con il giocatore di Arma di Taggia che si è lasciato andare qualche parola di troppo nei confronti di un guardalinee: l’arbitro, che pochi istanti prima aveva già punito Fognini con un ammonimento, così ha fatto la decisione di squalificare il rookie. Secondo alcune fonti, Fognini si sarebbe rivolto al guardalinee in questo modo: “Il guardalinee mxxxxx ha rotto il mio ‘cxxxx’ con quel fallo del piede.”
Fabio dichiara però di non aver detto nulla al guardalinee e che quindi ci sarebbe stato un malinteso.

Per Zapata Miralles, reduce dall’aver superato le qualificazioni (battendo nell’ordine Sandgren e Cachin) e il primo turno del tabellone principale contro Kuznetsov, si spalancano le porte della fase a eliminazione diretta del torneo di Barcellona, ​​dove affronterà in spagnolo derby il connazionale Pablo Carreno Busta.

ATP ATP Barcellona

Fognini F.

4

Zapata Miralles B.

6

4

Vincitore: Zapata Miralles per squalifica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *