“Ero troppo giovane per decidere, non dovevano venire con me”

giovani trans fa causa alla clinica che l’ha operatasostenendo che non avrebbero dovuto consentirgli di avviare la transazione. Keira Bell, 23 anni, di Manchester, Inghilterra, ha deciso di sporgere denuncia contro la clinica inglese che gli ha permesso di cambiare sesso e diventare un uomo: “Ero troppo giovane per decidere, non dovevano accontentarmi“.

Leggi anche> Lo chef cade nella pentola del brodo che sta preparando: morto a 25 anni, lascia tre figli

Keira, nata femmina, ha espresso il desiderio di essere un uomo sin da piccola e a 16 anni ha deciso di cambiare genere. Si è rivolta al Tavistock e al Portman NHS Trust, che hanno approvato la sua decisione abbastanza rapidamente da intraprendere il suo viaggio transgender. Oggi, però, a 23 anni, si pente e dice che se la clinica avesse iniziato un percorso più lento, probabilmente non avrebbe preso una decisione così drastica in modo così affrettato.

“Non puoi prendere queste decisioni a 16 anni, e così velocemente. I bambini di questa età dovrebbero essere ascoltati, non immediatamente viziati. Ne ho pagato le conseguenze, con gravi danni fisici. Ma non va bene, abbiamo bisogno di cambiamenti seri “, ha detto Keira a Good Morning Britain su ITV. Secondo Keira, i medici non hanno indagato sul tipo di disagio che l’ha spinta a voler cambiare genere.


Ultimo aggiornamento: lunedì 5 luglio 2021, 19:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

READ  Navalny si è trasferito in un luogo che rimane sconosciuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *