Euro 2020, Bonucci scatenato in conferenza stampa: selfie e birra

Di Leonardo Bonucci non solo resterà questa rete, modello autentico e implacabile di cinismo calcistico, che, seppur emblematico, non riassumerà una notte magica vissuta con la percezione che questo Saturno contro che sbaraglia ogni evento. Invece di, Bonucci ha preso la terra di Wembley lo dominava e si muoveva nella direzione di Roberto Mancini senza distrarsi e rafforzando, se possibile, l’intesa con il capitano Giorgio Chiellini. Ha abbracciato e baciato i suoi cari, ha dedicato ai suoi tre figli l’obiettivo che ha sollevato e restituito le proporzioni di un finale in esultanza.

La vendetta di Bonucci

Forse conservava dentro di sé il dolore e la frustrazione di aver subito insulti di ogni genere, e poi è esplosa la sua vendetta:

“E mangiane uno Pasta, dobbiamo ancora aspettare per vincere”. “Apprezziamo vedere questi 58.000 inglesi che hanno lasciato lo stadio prima della cerimonia di premiazione – ha spiegato il difensore della Juventus -. La coppa che tanto desideravano e che erano così convinti di mantenere, arriva a Roma L’Italia ha insegnato agli inglesi una lezione in più : Mi dispiace per loro.”

“Durante il riscaldamento ho detto ai miei compagni che quello che succedeva intorno e durante la partita non contava nulla. Dovevamo concentrarci solo sul campo e su quello che stava succedendo lì”.

La sfilata di Bonucci in conferenza stampa

Il programma è seguito in conferenza stampa: davanti ai giornalisti, Bonucci si presentò traboccante di gioia. Birretta, sorseggiare Coca, e una frase eloquente:

“Me lo sono meritato, no?” Disse il difensore azzurro.

E infine un selfie con l’allenatore, Roberto Mancini che non ha mancato di baciare (senza lacrime) Bonucci.

“Ho avuto la possibilità di giocare per una grande squadra nel 1990. Nell’88 in una grande squadra U21, ma non siamo riusciti a vincere. Il destino mi doveva qualcosa”, la frase che il blu ct ha scelto di concludere una serata unica.

VIRGILIO SPORT | 12-07-2021 12:37

READ  Giro d'Italia, 21a tappa, crono decisiva: Ganna in testa. È prevista la sfida della maglia rosa | il diretto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *