Eurolega, Olimpia Armani Milano vince 84-76 con Berlino

L’Olimpia accelera nell’ultimo quarto e prende 84-76 la partita mancata per Covid del 29 dicembre

Grande successo nella ripresa dell’Eurolega per l’AX Milano che piega Alba Berlino 84-76 e scala la classifica. Terzo posto conquistato dagli uomini di Ettore Messina grazie a un recupero di qualsiasi sostanza, Datome e Melli preziosi soprattutto nella prima parte del match, Rodriguez, Ricci e Hines decisivi nell’ultimo quarto.

la gara

Buon inizio a Milano con Datome subito protagonista, una penetrazione di Melli vale il primo mini-break milanese, 6-2. Una chiamata di Sikma prova a sconvolgere i tedeschi che però sprecano più di un’occasione in transizione, l’immediata punizione di AX sull’asse Datome-Delaney, 11-5. È ancora dall’arco che Alba, l’energia di Koumadje e un tripudio di un ispirato Lo provano a restituire gli ingredienti che riportano il pareggio, 15-15. Entra Rodriguez e si riaccende l’attacco dei padroni di casa, i problemi restano le palle perse, il blitz di Olinde vale lo sfasamento, 18-19. Koumadje fa male sulla superficie colorata e arriva il più 5 per la truppa di coach Gonzalez, uno strappo di Rodriguez mantiene il Milan a meno 2 alla prima sirena, 22-24. Sale l’intensità difensiva biancorossa, Bentil e Tarczewski si fanno sentire nella vernice, Daniels e Rodriguez mettono la freccia, 28-24. Alba si affida a Lo indemoniato, c’è anche Blatt nel sorpasso ospite, 28-32. Gara che non ha ancora un padrone, torna a colpire Datome, Melli completa l’AX 10-0, 38-32. Tuttavia, i quarti di finale sono ancora Berlino, Lo e Sikma lasciano i tedeschi in vantaggio nella lunga pausa, 38-40. Ritmi alti e velocità non diminuiscono nemmeno dopo la ripresa, momento magico per Melli che è il faro offensivo dell’Olimpia, terzo rigore per il reggino con Alba ancora in vantaggio con Lammers, 44-47. Grant prova a prendersi ancora più responsabilità in attacco, le geometrie Sikma migliorano i tiratori tedeschi, Zoosman tripla da corner, 46-50. Si alza il muro biancorosso che costringe gli uomini di mister Gonzalez a due falli consecutivi, Rodriguez da 7 metri spara il siluro del sorpasso, 53-52. Gara scoppiettante con Ricci che esalta il Forum, innesca il duello Tarczewski-Koumadje, realizzato 60-59 alla penultima sirena. Provando la spalla milanese ancora supportata da un ottimo Ricci, Tarczewski porta il margine milanese a quota 6, 67-61. Rodriguez orchestra e spinge l’attacco biancorosso, Datome e Hall preparano il prolungamento decisivo, 76-65. Gestisce con saggezza la finale di Milano che spegne l’energia di Lucinda, di Hines la zampa che chiude il match.
Milano: Datome 15, Hines 12, Melli e Ricci 10
Alba Berlino: Lo 13, Zoosman 10, Da Silva 8

READ  Le leonesse arancioni divorano Cipro e eguagliano la vittoria record | Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.