F1, Ferrari: Stefano Domenicali mette in guardia contro Charles Leclerc

“Lo so Leclerc avrà una macchina da competizione in poco tempo il tema di perderla non si presenterà. Altrimenti io piloti possono entrare in ansia competitiva dettata dalla paura di perdere il loro momento ”. Questo è l’avvertimento che Stefano Domenicali, ex pilota Ferrari e prossimo Presidente e CEO di F1 getta parti di Maranello. Dopo un anno davvero complicato e con le possibilità di sviluppo della vettura ridotte all’osso, unica possibilità per il Cavallino Rampante è concentrarsi sul lato umano della gara, o meglio sui piloti, per alcuni appassionati ancora la vera anima Motorsport.

Inoltre Charles Leclerc è predestinato, infatti, dalle pagine di Gazzetta dello Sport Stefano Domenicali parla anche di altri due conduttori di rosso, vale a dire Sebastian Vettel e Mick Schumacher, in un intreccio tra passato e futuro della Ferrari che solo chi ha passato la vita vestito di rosso può apprezzare appieno. Ecco le parole su Seb e Mick:

“Di Vettel è stata dura quest’anno, sei un 4 volte campione del mondo e all’inizio della stagione ti dicono che non sei nel programma. Mick invece, è atterrato in un mondo di straordinaria attenzione mediatica, ma sono fiducioso che lo gestirà. Voler seguire le orme del padre è avere una testa di un altro livello. Diamogli tempo per maturare ”.

Parole giuste quelle di Domenicali, che dall’alto del suo nuovo ruolo deve saper trattare tutti con estrema imparzialità, nonostante il Ferrari essere una risorsa per il Formula 1 e per la storia dei motori, e quindi da salvare (forse) più delle altre squadre, meritevoli anche di tutela ma di una forza di gioco meno illustre. In questo incrocio tra ciò che era e ciò che sarà, la stella di deve necessariamente brillare Leclerc sicuramente la persona giusta per l’incoscienza e l’attaccamento ai colori capaci di cambiare la storia degli ultimi 13 anni della Ferrari.

READ  Inter mercato: Vidal, Marotta-Barcelona gel. Vertice con Conte

Chiusura, Domenicali non dimenticare le dimissioni di Louis Camilleri, ma saggiamente evita di esporti più di quanto dovresti:

“Dare consigli pubblici a John elkann è sbagliato. Ma come italiano e pilota Ferrari, spero che sia una persona che ha il F1 nel cuore, perché io GP sono parte integrante di Ferrari ”.

OMNISPORT | 24-12-2020 17:27

F1, Ferrari: Stefano Domenicali mette in guardia contro Charles Leclerc Carattere: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *