Fallisce in parlamento la legge Usa per legalizzare l’aborto | All’estero

Come previsto, l’opposizione dell’opposizione repubblicana si è rivelata troppo forte. Oltre ai 50 senatori repubblicani, ha votato contro anche il senatore democratico più conservatore.

Con il disegno di legge i Democratici hanno voluto sancire il diritto all’aborto. Temono una decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti nelle prossime settimane.

Una bozza di sentenza trapelata ha rivelato che la maggior parte dei giudici conservatori vuole porre fine alla storica Roe v. Wade quasi 50 anni fa, che sanciva il diritto all’aborto. Se questa diventa anche la decisione finale del tribunale, ora spetterà agli stessi Stati degli Stati Uniti determinare se l’aborto è consentito. Gli stati repubblicani stanno già vietando o limitando severamente il diritto.

Legale

La maggioranza degli americani crede che l’aborto dovrebbe rimanere legale in tutte o nella maggior parte delle circostanze. I democratici sperano che il voto perso al Senato mobiliti i sostenitori dei diritti dell’aborto in vista delle elezioni legislative di novembre.

In una prima risposta, il presidente Biden ha condannato il blocco repubblicano “in un momento in cui i diritti costituzionali delle donne sono sotto attacco senza precedenti, e va contro la volontà della maggioranza del popolo americano”. Si augura che dopo le elezioni ci sia la maggioranza al Senato, in modo che il disegno di legge possa ancora essere approvato.

READ  Il Gallo combattente uccide il proprietario con la lama: l'uomo muore dissanguato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.