Felipe Massa esamina la possibilità di ottenere giustizia per il titolo 2008 di Hamilton

Felipe Massa esamina la possibilità di ottenere giustizia per il titolo 2008 di Hamilton

Felipe Massa sta indagando per vedere se c’è la possibilità di sfidare il Mondiale 2008 di Lewis Hamilton. Anche se il brasiliano ritiene improbabile che si possa fare qualcosa al riguardo, ritiene che sarebbe giusto che i risultati di una gara cruciale venissero annullati.

Nel Gran Premio di Singapore 2008, Nelson Piquet Jr. al quattordicesimo giro, subito dopo che il compagno di squadra Fernando Alonso è entrato per fare benzina. Piquet aveva volutamente sbattuto la sua macchina contro il muro, per volere dell’allora capo squadra Flavio Briatore e dell’ingegnere Pat Symonds. Grazie alle buffonate della Renault, Alonso è riuscito a vincere la gara sulla strategia. Durante il pit-stop durante il periodo di safety car causato da Piquet, Massa ha portato con sé il tubo della benzina e ha perso tempo e posizioni molto preziosi. Se i risultati di quella gara non avessero avuto importanza, l’allora pilota della Ferrari avrebbe vinto il titolo con cinque punti di vantaggio su Hamilton.

Ecclestone e Mosley lo sapevano già

L’ex capo della Formula 1 Bernie Ecclestone e l’ex presidente della FIA Max Mosley erano già a conoscenza della situazione durante la stagione 2008. Non è stato fino a settembre 2009 che il piano della Renault è stato rivelato durante un processo. “All’epoca abbiamo deciso di non fare nulla”, ha detto Ecclestone. Addetti ai lavori di F1. “Volevamo proteggere lo sport e salvarlo da un enorme scandalo. Ecco perché ho convinto anche il mio ex pilota Nelson Piquet. [Sr.] stai calmo per ora. Allora, c’era una regola secondo cui un campionato del mondo dopo la cerimonia di premiazione FIA ​​di fine anno era intoccabile. Ecco perché Hamilton ha vinto il trofeo ed è andato tutto bene. Abbiamo avuto abbastanza informazioni in tempo per indagare sulla questione. Secondo lo statuto, in queste circostanze avremmo dovuto cancellare i risultati della gara di Singapore. Questo significa che non sarebbe mai successo prima del campionato. E poi Felipe Massa sarebbe diventato campione del mondo e non Lewis Hamilton”.

READ  "Non puoi averlo"

ANCHE INTERESSANTE: Massa pensa che Pérez sia troppo instabile per battere Verstappen

Le masse hanno perso di più

“C’è una regola che quando si decide un campionato, dal momento in cui il pilota prende in mano il trofeo iridato, non si può cambiare nulla, anche se è provato che sei stato derubato”, ha spiegato Massa alla filiale brasiliana di motorsport.com. “All’epoca gli avvocati della Ferrari mi hanno parlato di questa norma. Siamo andati da altri avvocati e la risposta è stata che non si poteva fare nulla. Ma dopo 15 anni abbiamo sentito che il [voormalige] proprietario [van de Formule 1] dice di averlo già conosciuto nel 2008, con il presidente della FIA, e che non hanno fatto nulla per danneggiare il nome della F1. È molto triste sapere che i risultati di questa gara non avrebbero dovuto contare e che allora avrei vinto un titolo. Alla fine, ho perso di più con questo risultato. Quindi lo cercheremo per capire tutto questo. Infatti la situazione corretta è cancellare il risultato di questa gara. Questa è l’unica giustizia che può essere fatta in un caso come questo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *