Final Fantasy 16 è dannatamente serio |  mani su

Final Fantasy 16 è dannatamente serio | mani su

Non per sedicenni

Scritto da Denian Franken op

I giochi di Final Fantasy sono stati quasi sempre rivolti a un pubblico relativamente giovane, grazie in parte a temi come l’amore adolescenziale e l’amicizia. In Final Fantasy 16 il fork è diverso: qui siamo di fronte a linciaggi ordinari, personaggi arrapati che si scontrano e Chocobo vittime di sanguinosi attacchi. Il gioco cerca l’angolo più oscuro del genere fantasy e non è così salubre come ci si aspettava dalla serie.

La versione del gioco che abbiamo giocato per questa anteprima è stata realizzata appositamente per i media. Alcune parti potrebbero quindi differire dalla versione finale del gioco.

Final Fantasy 16 prende una direzione radicalmente nuova, ma lo sapevamo già: per la prima volta nella serie, il gioco avrà una classificazione per adulti dai 18 anni in su. Potremmo già notare questo cambiamento di tono dai trailer, dove abbiamo, tra le altre cose vedere un ragazzo minorenne cosparso di sangue. Inoltre, il produttore Naoki Yoshida ha recentemente fatto alcune importanti affermazioni sul gioco. recente manutenzione ad esempio, ha espresso pubblicamente il suo disgusto per il termine jrpg. Il produttore quindi non nasconde di voler andare oltre con questo gioco rispetto alla nicchia in cui crede si trovasse Final Fantasy. Ad esempio, ha tratto ispirazione dai media fantasy occidentali come Game of Thrones e God of War.

fantasia finale 16

Il risultato è un tipo di Final Fantasy completamente diverso da quello a cui siamo abituati, secondo una sessione pratica di quattro ore con il gioco. Naturalmente, i giochi di Final Fantasy differiscono sempre l’uno dall’altro, ma questa volta la differenza è molto chiaro. Gli elementi narrativi e l’atmosfera sono così oscuri e brutali che quando vedi un Moogle volare, puoi solo chiederti cosa diavolo sta facendo questa simpatica creatura in questo gioco.

Diventa presto chiaro che Yoshi-P ha chiesto al suo team di dare un’occhiata più da vicino a Game of Thrones. L’ambientazione di Final Fantasy 16 – un continente chiamato Valisthea composto da sei nazioni sull’orlo della guerra – trasuda la politica drammatica delle storie di George RR Martin. La sua influenza può essere vista anche nei più piccoli dettagli, dalle battute riconoscibili (“Io sono il tuo leone”) a un personaggio che deriva chiaramente dal servitore di House Stark Hodor.

READ  Inter-borghese, impegno fallito

Il contenuto strano, quasi da Witcher, di Final Fantasy 16 a volte rende il gioco quasi irriconoscibile rispetto alle parti precedenti della serie. Sebbene spesso desideriamo un’esistenza in un mondo fantasy di Final Fantasy, Valisthea per lo più ci fa desiderare un lampo di luce tra una cortina nera di sventura. Dopo che un barbaro ha tagliato il collo di un Chocobo per mandare a terra la bestia innocente, lo sappiamo per certo: le radici di questo mondo sono profondamente marce.

fantasia finale 16

Il sangue, gli insulti e le scene intime rendono Final Fantasy 16 scioccante, ma che ci tiene con il fiato sospeso. Il gioco richiede quindi molto tempo per impostare la storia e l’intrigo politico che lo accompagna. Durante le prime ore di gioco, diamo uno sguardo approfondito all’infanzia del personaggio principale Clive Rosfield attraverso un flashback. È il figlio maggiore dell’arciduca di Rosaria, una nazione a ovest di Valisthea. Mentre molti residenti di Rosaria avevano predetto che Clive avrebbe ereditato il potere dell’Eikon del Fuoco (Fenice) da suo padre, si è scoperto che era suo fratello minore Joshua che doveva assumersi questo compito cruciale di sé. . Durante il prologo premiamo pochi pulsanti, perché si tratta principalmente di un susseguirsi di cutscene.

Sangue, insulti e scene intime rendono Final Fantasy 16 una scena scioccante

Questi video non sono sicuramente una punizione da guardare. Non solo si integrano perfettamente nel gameplay offerto, ma grazie alle capacità di PlayStation 5, sono elettrizzanti quanto un film d’azione ad alto budget. Ad esempio, Final Fantasy 16 ha un ruolo speciale per le Evocazioni della serie (indicate qui come Eikon), che sfidano abbastanza regolarmente lo schermo come veri e propri dei che si scontrano. In una scena, Clive e due compagni tentano di attraversare un paesaggio montuoso mentre gli Eikon Shiva e Titan si annientano a mezz’aria. I cristalli di Shiva scivolano oltre lo schermo e trasformano l’intero paesaggio in una pista di pattinaggio.

fantasia finale 16
fantasia finale 16

A volte sembra che stia suonando un filmato, ma controlli davvero l’Eikon da solo. Ad un certo punto, ci troviamo in una scena in cui Phoenix viene attaccata da un secondo fuoco nemico Eikon chiamato Ifrit. Poiché si possono ascoltare accordi ed effetti sonori epici, controlliamo Phoenix come se fosse solo uno Dragone Panzergioco mentre gli lanciamo palle di fuoco e cerchiamo di schivare i suoi pesanti attacchi del corpo con eventi rapidi. L’intera scena è già di per sé un enorme spettacolo, ma avere tu stesso il controllo della bestia volante rende la scena ancora più coinvolgente.

READ  Valve inizia il 25 febbraio con Steam Deck - Gaming - Nieuws

I combattimenti sembrano comunque buoni in questo gioco; anche a terra. In Forspoken, abbiamo già appreso che a Square Enix piacciono i forti effetti particellari: in Final Fantasy 16 non mancano quelle stesse piogge di scintille. Nei panni di Clive, combatti sia con la spada che con gli elementi che apprendi dai vari Eikon, come gli attacchi di fuoco di Ifrit e gli attacchi aerei di Garuda. Passando costantemente da un set magico all’altro, che sblocchi gradualmente utilizzando un albero delle abilità, sono possibili molti attacchi diversi e spettacolari.

fantasia finale 16

fantasia finale 16

Il sistema di combattimento completamente in tempo reale di Final Fantasy 16 è un secondo motivo per cui il gioco sembra così diverso. Sebbene sia chiaro da tempo che il vecchio fidato sistema a turni non tornerà, gli sviluppatori non hanno optato per uno stile di combattimento a turni come in Final Fantasy 7 Remake. I combattimenti in questo gioco possono essere paragonati al meglio a giochi d’azione puri come Devil May Cry e Bayonetta. Square Enix ha persino coinvolto lo sviluppatore DMC Ryoto Suzuki per progettare le meccaniche di combattimento. Dato che siamo stati anche in grado di giocare con mosse evasive a tempo che rallentano il gameplay durante la sessione di anteprima, non dovrebbe mancare nemmeno un elemento di gioco in stile Witch Time.

fantasia finale 16

Il combattimento in Final Fantasy 16 sembra piuttosto complesso a causa di tutti i tipi di intensi effetti speciali, ma in pratica è piuttosto deludente. I combattimenti finiscono rapidamente in barattoli abbastanza unidimensionali di colpi di pulsante. Questo è particolarmente vero quando si utilizzano i cosiddetti allegati tempestivi, quindi non è più necessario concentrarsi su schivare attacchi o inventare combo, ad esempio. Come giocatore, puoi quindi farti rapidamente l’idea di essere molto bravo nel gioco, senza richiedere troppi sforzi. Questo potrebbe anche far parte di ciò a cui mira Yoshi-P, poiché in precedenza ha riferito di essere diventato un pubblico molto più vasto desidera indossare.

READ  Belinelli Force 24, Virtus Bologna batte Badalona e vince Gara 1

Final Fantasy 16 non è un gioco open world. Attraverso la grande mappa di Valisthea viaggi da una regione all’altra. Queste aree non sono collegate, quindi non devi tornare rapidamente in quella palude appiccicosa dove hai già sconfitto un Malboro. A meno che una missione secondaria non ti mandi lì, ovviamente. Proprio come nei precedenti giochi di Final Fantasy, ci sono personaggi nel mondo che ti chiedono determinati suggerimenti. Missioni come questa ti consentono di allontanarti temporaneamente dalla storia principale e acquisire maggiori conoscenze su Valisthea.

Puoi trovare missioni secondarie nel nascondiglio di Cid. È un luogo in cui torni più spesso, vale a dire ogni volta dopo aver completato una missione principale. Questo hub funge da rifugio sicuro dove puoi acquistare armi, potenziare, addestrare e parlare con tutti i tipi di persone, tra le altre cose. Quando ci siamo incontrati per la prima volta, Hideaway si è rivelato non così grande e serve principalmente come luogo per prepararsi alle avventure a venire. Allo stesso tempo, è il luogo in cui puoi personalizzare completamente l’equipaggiamento di Clive a tuo piacimento. Ad esempio, al fabbro ci sono state presentate diverse opzioni per rinnovare e creare armi e accessori più potenti.

fantasia finale 16

Final Fantasy 16 sembra un punto di partenza per un nuovo tipo di Final Fantasy, in cui l’ambientazione medievale è molto più grintosa e la maggior parte dei cliché JRPG vengono rimossi. La storia è quindi molto più matura e complicata rispetto alle puntate precedenti, il che porta a molti filmati nelle prime ore di gioco.Tuttavia, questo non disturba per un momento: la grafica è impressionante e la storia ha una tensione paragonabile a quello di una grande serie fantasy. Inoltre, le nuove battaglie in tempo reale contro i nemici, in particolare quelli con grandi barre della salute, possono essere piuttosto intense, anche per le tue mani. Quindi è piuttosto bello poter gettare il controller sulle ginocchia e godersi l’ennesimo spettacolo tra due Eikon.

Final Fantasy 16 uscirà il 22 giugno su PlayStation 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *