Finale olimpica 100 metri in diretta: Jacobs medaglia d’oro – Giochi Olimpici

Tokyo, 1 agosto 2021 – IlItalia riscrive la storia dell’atletica. Marcel Jacobs è medaglia d’oro a Giochi Olimpici di Tokyo nel piatto dei 100 metri in 9″80 (Ecco i risultati di oggi 1 agosto). Nessun esordiente in 125 anni di Giochi ha ottenuto un risultato simile nella storia di questo sport: l’uomo più veloce del mondo è italiano. Il suo tempo, 9’80, vale un Record italiano ed europeo, ha sbriciolato quello che gli azzurri avevano segnato in semifinale due ore prima con 9,84. Gianmarco Tamberi, capitano della nazionale di atletica leggera avvolto nella maglia tricolore, che pochi minuti prima aveva conquistato l’oro nel salto in alto.

Il finale

Uno blu jet è scivolato sui Giochi: Jacobs ha avuto un tempo di reazione più veloce dei suoi avversari e nonostante una partenza “lenta” ha chiuso con un margine davanti a tutti. Una progressione irresistibile, già a 70 metri era chiaro che l’oro avrebbe preso la via del tricolore. La medaglia d’argento va allo statunitense Fred Kerley in 9″84. Bronzo al canadese De Grasse in 9″89. Il britannico Hughes è stato squalificato prima del via per falsa partenza, molto indietro rispetto allo statunitense Ronnie Baker (5° in 9”95) e al cinese Su Bingtian (6° in 9”98). Non ha tagliato il traguardo il nigeriano Adegoke, quarto il sudafricano Simbine in 9″93. Tutti gli atleti giunti al traguardo hanno corso sotto i 10”.

Le prime parole

“Non vedo l’ora di ascoltare l’inno domani”, da Mameli, Jacobs ha detto vivacemente ai microfoni della Rai. “Era il mio sogno d’infanzia: correvo più forte che potevo”.

READ  Tokyo 2020, canoa: Manfredi Rizza vince l'argento | Nuovo

La semifinale

Marcell Lamont Jacobs prima ha preso il finale 100 metri maschili, poi ha scritto la storia dell’atletica italiana. Ha raggiunto la finale dopo aver terminato la sua semifinale al terzo posto in 9.84, nuovo record italiano ed europeo. Qualificato con il terzo tempo assoluto che gli è valso anche la corsia 3 della finale. Marcella ha abbassato di un decimo il record stabilito ieri nelle manche, mentre correva in 9.94.

La mamma di Jacob

Cuore di madre. “Vedo il nuovo Usain Bolt”, ha detto Viviana, la madre di Marcell Jacobs che ha seguito la semifinale dei ragazzi in televisione, da Desenzano del Garda dove vive, a Bresciano. “Sono molto emozionato, sapevo che sarebbe andato tutto bene”, ha detto a caldo. “Ora vediamo la finale”, aggiunge la madre che ieri aveva previsto un risultato inferiore a 9,90. Jacobs, padre texano e madre italiana, non ancora 27 anni: è nato a El Paso (Texas) il 26 settembre 1994.

Il record europeo

Marcell Jakobs ha archiviato un caso che durava da 17 anni, quello di 9”86 detenuto il 22 agosto 2004 alle Olimpiadi di Atene da portoghese di origine nigeriana, Francesco Obikwelue che è stato eguagliato due volte dal francese Jimmy Vicaut (nel 2015 e nel 2016).

Philippe Tortu

Eliminata l’altra freccia blu, Philippe Tortu che si è classificato settimo nella sua semifinale, con il 19esimo tempo assoluto in 10”16”. a quello delle mie aspettative”, le parole del 23enne milanese. “Lavorerò per essere competitivo in tre anni”, dice.

Telecamera

Standing ovation e lunghi applausi nell’emiciclo all’emiciclo per le due medaglie d’oro ottenute dall’Italia a Tokyo. I parlamentari, impegnati nella discussione generale sulla riforma della giustizia, hanno seguito le gare di Gianmarco Tamberi e Marcell Jacobs e dopo che Jacobs ha tagliato per la prima volta il traguardo dei 100 metri con un successo storico per l’Italia, applausi con una standing ovation. Quasi immediate le “sincere congratulazioni” del capo della polizia, direttore generale della pubblica sicurezza, il prefetto Lamberto Giannini. Ma da tutti i politici si alza un unanime coro di complimenti: da Enrico Letta a Nicola Zingaretti, passando per Luigi Di Maio e Matteo Renzi.

READ  Napoli-Roma 4-0: gol di Insigne, Fabian Ruiz, Mertens e Politano per Maradona

Risultati in diretta, streaming video e confronti testa a testa di Tokyo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *