Forte esplosione in un edificio vicino Anversa: tre piani inabitabili, forse legati all’ambiente della droga |  All’estero

Forte esplosione in un edificio vicino Anversa: tre piani inabitabili, forse legati all’ambiente della droga | All’estero

In un edificio sul Lodewijk van Berckenlaan nella Berchem fiamminga (vicino ad Anversa), i residenti sono stati sorpresi da una violenta esplosione durante la notte tra sabato e domenica. Nessuno è rimasto ferito, ma i danni causati dall’esplosivo sono stati enormi, comprese alcune porte che sono state fatte saltare in aria. Tre piani dell’edificio sono attualmente inabitabili.

“Il rapporto ci è arrivato intorno alle tre di ieri sera”, ha detto Wouter Bruyns della polizia di Anversa. “Poi è esploso un ordigno esplosivo al terzo piano di un condominio nell’androne centrale. All’interno c’è un grande caos e gran parte del palazzo è stato evacuato. Al momento non sono abitabili”.

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito nell’esplosione, ma i danni sono stati ingenti. L’ascensore è stato distrutto, alcune porte sono state divelte dai loro sigilli, detriti sono sparsi nel corridoio e pezzi di soffitto sono caduti qua e là. Danni anche in alcuni appartamenti al terzo piano. Un ingegnere di stabilità della città di Anversa è dovuto venire sul posto per vedere se c’erano problemi strutturali con l’edificio.

Asilo

I residenti della residenza Mimosa, dove è avvenuta l’esplosione, sono stati temporaneamente assistiti presso il vicino centro di assistenza residenziale Git dishhof sul Lodewijk van Berckenlaan e un’ambulanza è venuta a controllarli per sicurezza.

“L’indagine sull’esplosione è in pieno svolgimento”, continua Bruyns. “Data la natura dei fatti, si sta sicuramente indagando su un collegamento con la scena della droga. Naturalmente non si possono escludere altre cause. La Scientifica e il DOVO sono a disposizione per indagare sulle tracce.

READ  "E' il fratello di un terrorista" - Corriere.it

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Jasper van der Schoot
© Jasper van der Schoot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *