La Russia viola gli accordi sul grano e arresta le navi • L’Ucraina indaga sul ruolo della Bielorussia nella deportazione di bambini

La Russia viola gli accordi sul grano e arresta le navi • L’Ucraina indaga sul ruolo della Bielorussia nella deportazione di bambini

Il governo di Kiev accusa la Russia di aver infranto i termini dell’accordo sul grano. Secondo il viceministro della ricostruzione ucraino Yuri Vaskov, la Russia non consente alle navi di salpare verso la città portuale di Pivdennyi.

Vaskov parla di “flagrante violazione” dell’accordo sul grano. In base all’accordo, la Russia garantisce la sicurezza delle esportazioni di grano e cibo attraverso il Mar Nero dai porti ucraini di Odessa, Chornomorsk e Pivdennyi.

L’accordo sul grano è stato firmato da Russia e Ucraina lo scorso luglio ed è stato prorogato per due mesi la scorsa settimana. Ma la Russia non ha permesso alle navi di grano di entrare a Pivdennyi, il porto più grande dei tre per portata, per un mese, secondo Vaskov.

“La Russia ha trovato un modo efficace per escludere le esportazioni di grano ucraino attraverso il porto di Pivdennyi”, ha detto. Vaskov all’agenzia di stampa Reuters. Secondo lui, gli ispettori russi si sono rifiutati di controllare le navi dal 29 aprile, una condizione dell’accordo, che Pivdennyi come destinazione.

Anche le Nazioni Unite, che hanno negoziato l’accordo e la sua estensione con la Turchia, ieri hanno espresso preoccupazione per il fatto che Pivdennyi non sia stata raggiunta dalle navi del grano ucraine dal 2 maggio. Mosca nega il blocco delle esportazioni di grano.

Tom Kievt

READ  Un noto medico militare statunitense citato in giudizio per aver divulgato informazioni militari sensibili alla Russia all'estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *