Gabriella di Monaco, piccola fashionista con una borsa Dior a 3mila euro

I reali di Monaco amano la moda. L’opulenza è di casa nel Principato e non ci si aspetta altro da questa dinastia sempre ben vestita. Ci sono diversi marchi legati ai monegaschi da decenni. Lo splendido Carolina di Monaco ha una relazione speciale con Chanel. Una tradizione ora portata avanti dalla figlia di Carolina, Carlotta. Infatti, a dicembre, il collaborazione tra Charlotte e la casa. La giovane donna era già stata ambasciatrice di Gucci e Saint Laurent. Poi c’è Beatrice Borromeo, donna di Pierre Casiraghi, Terzo figlio di Carolina, che predilige le case di moda italiane, come Armani e Valentino.

Gabriella brucia la barca con l’abito Dior

Come non parlarne Charlene wittstock? Il marito del principe regnante Alberto, ex nuotatrice sudafricana, si distingue per il suo corpo snello e la grazia con cui lucida gli outfit. In questi giorni, però, qualcuno ha rubato la scena. Chi? Ragazza Gabriella 6 anni. La famiglia reale si è radunata davanti alla chiesa di Saint-Dévote, patrona di Monaco, per il rito che vede il principe sovrano ei suoi parenti dare fuoco alla simbolica imbarcazione che trasporta le reliquie alla basilica.

In occasione della celebrazione, Gabriella era una delizia in un elegante tailleur Dior bianco e rosa con giacca e gonna pied de poule. Completavano il look anche un cappello da pescatore e scarpe da ginnastica firmate. Al suo fianco c’era anche suo fratello gemello, Jacques, con sciarpa, cappello e ginnastica ancora del marchio.

L’accessorio che non passa inosservato

Fai il Gabriella, è un altro accessorio che si è distinto nel suo outfit e che ha suscitato polemiche. La principessa portava una borsa sulla spalla Lady Dior, versione nano, in pelle argento da 3mila euro. C’è chi ha subito alzato lo sguardo, definendolo inappropriato per un bambino, anche se di sangue reale.

READ  Speranze di guarigione ridotte a un guizzo

Ovviamente nessuno sa se la più amata it-bag di Lady Diana (è stato ribattezzato da Dior con il suo nome) è stato acquistato appositamente per il bambino o se appartiene alla madre (che, a proposito, sembrava molto elegante in un cappotto Akris). Quest’ultima ipotesi è più che probabile. Dopo tutto, quale ragazzina della tua vita non hai rovistato nel guardaroba di tua madre? Ci ha pensato Charlene wittstock per ristabilire l’equilibrio postando una foto di sua figlia sul suo profilo Intragram con la frase “mamma orgogliosa”. Mamma orgogliosa. E questo è essenzialmente ciò che conta.

Articoli simili






I prezzi sono indicativi e raccolti al momento della stesura dell’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *