Gemelli siamesi con cervelli fusi separati con successo: “Una delle operazioni più complesse di sempre” | All’estero

Circa due anni e mezzo fa, i genitori di Bernardo e Arthur viaggiarono dall’estremo nord del Brasile, una piccola città dell’Amazzonia, alla grande Rio de Janeiro, nella speranza che l’Instituto Estadual do Cerebro Paulo Niemeyer specializzato separasse i loro coniugi gemelli l’uno dall’altro potrebbe divorziare.

Una volta lì, è stato detto loro per la prima volta che ci sarebbero state poche possibilità di successo. Dopotutto, Bernardo e Arthur erano gemelli Ceranopagus, il che significa che erano uno contro uno. In questo caso i ragazzi condividevano anche le vene vitali del cervello, rendendo l’intervento estremamente complesso e non certo privo di rischi.

Sette operazioni

L’istituzione brasiliana si è avvalsa dell’aiuto e dell’esperienza del chirurgo pediatrico Noor Ul Owase Jeelani del Great Ormond Street Hospital in Gran Bretagna. Jeelani gestisce anche Gemini Untwined, un ente di beneficenza che raccoglie fondi per la ricerca e la chirurgia sui fratelli legati alla testa.

Il testo continua sotto la foto.

Un'équipe medica di oltre cento medici e infermieri ha preso parte all'operazione dei fratelli.

Un’équipe medica di oltre cento medici e infermieri ha preso parte all’operazione dei fratelli.

Sotto la direzione del dottor Jeelani e di Gabriel Mufarrej, chirurgo pediatrico dell’ospedale di Rio, i ragazzi sono stati sottoposti a sette operazioni che hanno coinvolto quasi un centinaio di infermieri e medici. Le ultime due operazioni da sole sono durate 33 ore. Anche le operazioni sono state preparate per mesi e sono state provate tutte le tecniche, compreso l’uso della realtà virtuale.

Riabilitazione lunga

Con successo, perché dopo “uno dei procedimenti di divorzio più complessi mai portati a termine”, Bernardo e Arthur possono ora iniziare una nuova vita. Tuttavia, dovranno prima riadattarsi in ospedale per almeno alcuni mesi, dove finora si stanno riprendendo bene.

READ  Donna iraniana muore dopo essere stata arrestata dalla vice squadra: "Non vale il velo"

Il testo continua sotto la foto.

La redenzione è arrivata quando i fratelli Bernardo (a sinistra) e Arthur si sono tenuti per mano quattro giorni dopo il loro divorzio, un'immagine accattivante.

La redenzione è arrivata quando i fratelli Bernardo (a sinistra) e Arthur si sono tenuti per mano quattro giorni dopo il loro divorzio, un’immagine accattivante.

In una fase iniziale dopo il divorzio, sia la pressione sanguigna che il battito cardiaco dei ragazzi sono “esplosi”, cosa comune dopo questo tipo di intervento chirurgico. La redenzione arrivò quando i fratelli si tennero per mano quattro giorni dopo il divorzio, un’immagine accattivante.

Il dottor Jeelani si è detto “assolutamente devastato” dopo l’operazione di 27 ore, durante le quali ha preso solo quattro pause di 15 minuti per mangiare e bere. Ma è stato “fantastico” vedere come fosse “al settimo cielo” la famiglia. “Ci sono state molte lacrime e abbracci”, ha detto. “È stato fantastico poterli aiutare in questo viaggio”.

50 gemelli craniopagi all’anno

Secondo i dati di Gemini Untwined, uno su 60.000 nascite risulta in gemelli siamesi. Solo il 5% di loro è collegato dalla testa, i cosiddetti bambini craniopaghi. Si stima che una cinquantina di questi gemelli nascano ogni anno nel mondo. Solo quindici di loro sopravvivono il primo mese dopo la nascita.

Con le attuali tecnologie, che Gemini Untwined vuole rendere più accessibile, circa la metà di questi casi sarebbe eleggibile per una separazione chirurgica riuscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.