Giggs accusato di aggressione si dimetterà definitivamente da allenatore della nazionale del Galles | ADESSO

Lunedì, Ryan Giggs si è dimesso da allenatore della nazionale del Galles. L’ex giocatore del Manchester United tiene per sé il merito. Era stato fuori combattimento per molto tempo dopo essere stato accusato di aver aggredito la sua ex ragazza e sua sorella.

In assenza di Giggs, che a sua volta nega ogni addebito, il Galles è riuscito a qualificarsi per la prima volta alla Coppa del Mondo entro la fine dell’anno in Qatar. La squadra ha recentemente giocato nella Nations League contro l’Olanda.

“È stato un onore allenare la nazionale del Galles”, ha detto Giggs in una nota. “Ma viste le circostanze, ora devo partire. L’attuale allenatore, i giocatori, tutti hanno meritato di prepararsi al meglio per il Mondiale. Sarà difficile per me”.

Kate Greville, l’ex fidanzata di Giggs, ha citato in giudizio l’anno scorso per averla presumibilmente cacciata fuori da una stanza d’albergo quando ha accusato l’ex calciatore di flirtare con altre donne. Secondo quanto riferito, l’ha anche colpita alla testa e ha anche attaccato la sorella minore.

Il gallese ha collezionato 61 presenze con il Galles tra il 1991 e il 2007 e durante quel periodo è stato anche un successo come centrocampista sinistro del Manchester United, con il quale ha vinto 13 campionati nazionali e due volte la Champions League.

I compiti di Giggs sono stati assunti da Robert Page da quando ha lasciato il Galles.

Il Galles ha disputato la Nations League contro la nazionale olandese la scorsa settimana.


Il Galles ha disputato la Nations League contro la nazionale olandese la scorsa settimana.

Il Galles ha disputato la Nations League contro la nazionale olandese la scorsa settimana.

Foto: Scatti professionali

READ  La riforma della Serie A discussa: riduzione squadre e playoff | Nuovo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.