Gli Usa respingono le accuse di Teheran sull’accordo nucleare |  All’estero

Gli Usa respingono le accuse di Teheran sull’accordo nucleare | All’estero

Price ha detto che Washington elogia l’Iran per aver abbassato alcune delle sue richieste, inclusa l’etichettatura delle Guardie Rivoluzionarie come organizzazione terroristica. Ha aggiunto che c’erano ancora alcuni punti da sistemare.

Gli Stati Uniti hanno annullato l’accordo nucleare per impedire all’Iran di sviluppare armi nucleari quattro anni fa. Di conseguenza, Teheran non si sente più vincolata dagli accordi e riprende, tra l’altro, l’arricchimento dell’uranio a concentrazioni ben superiori a quelle necessarie per produrre energia nei reattori nucleari.

L’UE è impegnata ad accelerare i negoziati sull’accordo ea renderlo un successo. Il capo degli affari esteri Josep Borrell ha dichiarato lunedì che l’Iran ha reagito “ragionevolmente” all’ultima proposta dell’UE. Il Paese ha tutto l’interesse ad allentare le pesanti sanzioni imposte dagli Stati Uniti e dai suoi alleati. Borrell ora spera anche in un suono positivo da Washington.

Israele era già noto per criticare l’accordo nucleare. Secondo lo Stato ebraico, l’Iran è uno dei maggiori sponsor di vari movimenti terroristici, soprattutto in Medio Oriente. Teheran chiede regolarmente “la distruzione dello Stato sionista”. È stato l’ex presidente Donald Trump a cancellare il precedente accordo nucleare stipulato sotto il presidente Barack Obama.

READ  Svizzera, oggi referendum per vietare i pesticidi - Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *